Confronti varietali: cereali autunno-vernini


Il confronto varietale è uno dei temi di interesse dell’attività sperimentale condotta da Veneto Agricoltura. Lo scopo è quello di fornire all’agricoltore indicazioni per una corretta scelta delle varietà da coltivare, attraverso lo studio e la verifica delle caratteristiche del materiale reso disponibile ogni anno dalle ditte produttrici (varietà di nuova iscrizione al registro nazionale varietale, accanto a cultivar commerciali già presenti sul mercato).

Cereali autunno-vernini (frumento tenero e duro, orzo)

Frumento in primavera

L’attività sperimentale svolta su frumento tenero, frumento duro e orzo viene condotta dal Settore Ricerca e Sperimentazione Agraria e Ittica di Veneto Agricoltura in collaborazione con l’Istituto “Nazareno Strampelli” di Lonigo (VI) e con il coordinamento dell’Istituto Sperimentale di Cerealicoltura di Roma, nell’ambito di una rete nazionale di prove che coinvolge diverse regioni italiane.
Il confronto varietale viene realizzato su parcelle di dimensioni contenute (10 mq) presso 2 aziende di Veneto Agricoltura, l’azienda “Diana” di Bonisiolo di Mogliano Veneto (TV) e l’azienda “Sasse Rami” di Ceregnano in provincia di Rovigo, e presso l’azienda dell’Istituto Strampelli. Per ciascuna specie di norma, in ogni campo sperimentale vengono valutate una trentina di varietà appartenenti a diverse ditte sementiere. Nell’allestimento della prove si segue uno schema sperimentale a graticcio bilanciato con 3 ripetizioni. Gli interventi agronomici attuati nel corso della prova (investimento, concimazione, diserbo) sono analoghi a quelli comunemente realizzati su una coltivazione a pieno campo.
La valutazione agronomico-produttiva delle varietà consiste nella verifica di alcuni parametri:
resistenza al freddo
altezza delle piante
epoca di spigatura
sensibilità alle malattie tipiche della specie
produzione al 13% di umidità
peso ettolitrico
peso 1000 semi

Frumento in estate

I dati raccolti, per le singole specie agronomiche, vengono elaborati e i risultati vengono riportati in schede divulgative “frumento tenero”, “frumento duro-orzo” che vengono inviate alle aziende agricole del Veneto prima delle semine in modo da consentire agli agricoltori di fare le loro scelte. Gli stessi dati rientrano poi nella elaborazione nazionale effettuata dalla struttura di coordinamento (Istituto Sperimentale di Cerealicoltura) e quindi divulgati sulla rivista tecnica “Informatore Agrario”.

Per scaricare le prove varietali si può accedere alla sezione Editoria

Articoli simili

Fiera Agrimont

26/03/2008