Stato di salute della PAC (marzo 2008)


Consiglio agricolo di marzo: adottato documento di conclusioni
I Ministri agricoli europei hanno adottato, quasi all’unanimità (con l’astensione di Lettonia e Repubblica Ceca), un documento di conclusioni sulla Comunicazione della Commissione in vista dello stato di salute della PAC. Il testo rimane molto generico, anche in considerazione del fatto che la sua presentazione risulta inopportunamente tardiva rispetto alle indiscrezioni sulle proposte legislative, che già circolano nei corridoi delle istituzioni comunitarie. E’ interessante notare, in vista delle future discussioni sui testi giuridici (che saranno presentati il prossimo 20 maggio e, nelle intenzioni della Commissione dovrebbero essere approvati entro la fine dell’anno), che il Consiglio chiede maggiore flessibilità nell’applicazione dei limiti minimi agli aiuti e manifesta forti preoccupazioni per le eventuali ricadute negative del plafonamento.
Per quanto riguarda il disaccoppiamento, i Ministri, pur sostenendo la necessità di allargarne il campo d’applicazione, chiedono tuttavia un’analisi caso per caso per bilanciare rischi e benefici per i singoli settori.

Documento di conclusioni sullo stato di salute della PAC

(notizia del 21 luglio 2008)

Articoli simili

timo

21/11/2007