10 giugno 2015 – Seminario – Aggiornamenti su nuove emergenze fitosanitarie – Corte Benedettina, Legnaro (PD) – Cod.805-001



freccia

PRESENTAZIONE
L’introduzione diretta o indiretta di vegetali, animali, microrganismi e agenti patogeni in un ecosistema in cui non sono presenti rappresenta un grave problema per il mondo agricolo. Infatti, nonostante ogni paese adotti misure fitosanitarie di protezione (quarantena) anche le più idonee alle proprie specifi cità, l’allerta è costante e il rischio zero non è perseguibile: in prima istanza perché i controlli vengono effettuati a campione e, in ogni caso, sussistono rischi a seguito di vie di introduzione non controllabili come ad es. il turismo, l’importazione di materiale illegale, la diffusione naturale, l’introduzione al seguito di materiale non vegetale. Non è detto che tutti gli organismi alieni che arrivano in un paese indenne si insedino bene tanto da diventare un pericolo. La loro colonizzazione di aree geografiche diverse dall’areale d’origine, infatti, è dipendente e proporzionale al volume degli scambi intercontinentali; in un secondo tempo, il successo dell’insediamento è strettamente legato al clima, alla presenza di piante ospiti e alla presenza di nemici naturali: quando questi fattori sono favorevoli alle specie aliene, queste si insedieranno stabilmente, ma solo 1 su 10 diventerà effettivamente invasiva. In ogni caso, è stato calcolato che il costo globale dei danni prodotti da specie aliene, in seguito alla libera circolazione delle merci, si aggiri intorno ad 1 trilione e 400 miliardi di dollari, il 5% dell’intero PIL mondiale. Un impatto economico di queste proporzioni impone attenzione e vigilanza molto strette ma, di base, soprattutto lo studio approfondito da parte del mondo scientifico delle specie a rischio introduzione o ormai già introdotte, al fi ne di poter meglio agire, a livello territoriale, in modo davvero incisivo. In questo nuovo Forum Fitoiatrico approfondiremo la conoscenza delle principali emergenze fitosanitarie che minacciano o stanno già danneggiando le produzioni agricole o l’ambiente forestale, affrontandole con respiro nazionale e focalizzandone alcune in ambito strettamente regionale, analizzandone gli aspetti tecnico-scientifici, illustrando i risultati delle attività di monitoraggio e facendo il punto sulle strategie di controllo, contenimento della diffusione e tutela delle produzioni agricole poste in essere dalle istituzioni regionali preposte, in stretta collaborazione con il mondo della ricerca.

CODICI INIZIATIVA805-001
 


PROGRAMMA   
pdf



SEDE DI SVOLGIMENTO
Il seminario si terrà presso Veneto Agricoltura – Corte Benedettina – Via Roma, 34 – 35020 Legnaro (PD).

 

DESTINATARI
Il Seminario si rivolge ai tecnici (pubblici e privati), ai consulenti, agli imprenditori agricoli, agli addetti del settore agricolo e forestale e ai formatori interessati, a vario titolo, alle questioni legate al corretto uso dei prodotti fi tosanitari. 

 


MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione prevede una procedura di iscrizione on-line obbligatoria descritta alla sezione ISCRIZIONE e che si invita a seguire con attenzione. Per necessità contattare la Segreteria organizzativa. Il seminario è fi nanziato nell’ambito del PSR 2007- 2013. La partecipazione, comprensiva degli atti del seminario, è gratuita

 

SCADENZA ISCRIZIONI
Lunedì 8 giugno 2015 o anticipatamente al raggiungimento del numero massimo dei 160 posti disponibili in sala.

ISCRIZIONE
Per partecipare è richiesta l’iscrizione da effettuarsi entro lunedì 8 giugno 2015 seguendo la procedura di iscrizione online tramite il sito www.regione.veneto.it/centroinformazionepermanente/Login.aspx. Per chiarimenti sulle modalità di iscrizione 049.8293920

Per gli utenti NON ancora registrati al CIP – Centro Informazione Permanente di Veneto Agricoltura

Collegarsi alla pagina  www.regione.veneto.it/centroinformazionepermanente/Login.aspx 
dove sono disponibili le istruzioni e informazioni di dettaglio per effettuare la registrazione al CIP di Veneto Agricoltura. Una volta effettuata la registrazione, si potrà procedere con l’iscrizione all’iniziativa prescelta. La registrazione al CIP si fa una sola volta e dà la possibilità di essere costantemente aggiornati sulle iniziative informative, formative ed editoriali di Veneto Agricoltura.

Per gli utenti già registrati

È suffi ciente accedere con la propria password alla pagina www.regione.veneto.it/centroinformazionepermanente/Login.aspx e indicare l’iniziativa a cui si intende partecipare

 

INFORMAZIONI
Segreteria organizzativa di Veneto Agricoltura – Settore Divulgazione Tecnica, Formazione Professionale ed Educazione Naturalistica 
via Roma 34 – 35020 Legnaro (PD)  – Tel. 049/8293920 – Fax 049/8293909
e-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org   

 

 

ATTESTATO DI FREQUENZA
Agli iscritti che frequenteranno almeno il 70% delle ore di lezione sarà consegnato un attestato di frequenza.

 


Iniziativa del Programma di aggiornamento in materia di condizionalità
La frequenza al seminario (4 ore), comprovata dalla firma sul registro di presenza (in entrata e in uscita), è valida per l’acquisizione dei requisiti di aggiornamento ai sensi della Mis. 114 del PSR Veneto per l’anno 2015.


INDICAZIONI STRADALI

In auto
Dall’autostrada A4 Milano-Venezia.
Dal casello Padova Est seguire le indicazioni per Piove di Sacco-Chioggia. Lungo la tangenziale proseguire fino alla uscita n°12 “via Piovese”. Alla rotonda girare a sinistra (terza uscita), proseguire oltrepassando Roncaglia e Ponte San Nicolò. Al semaforo di Legnaro centro (il secondo semaforo dopo il cavalcavia sull’autostrada A13 Padova-Bologna), girare a destra. Proseguire per circa 100 m; sulla destra, dopo la chiesa, si trova la Corte Benedettina. Seguire le indicazioni per il parcheggio interno lungo via Orsaretto.
Dall’autostrada A13 Padova-Bologna. Dal casello Padova Zona Industriale A13 girare a sinistra, al primo semaforo a sinistra direzione Ponte S. Nicolò. Superata la chiesa di Ponte S. Nicolò girare a sinistra in direzione Piove di Sacco-Chioggia. Al semaforo di Legnaro centro (il secondo semaforo dopo il cavalcavia sull’autostrada A13 Padova-Bologna), girare a destra. Proseguire per circa 100 m; sulla destra, dopo la chiesa, si trova la Corte Benedettina. Seguire le indicazioni per il parcheggio interno lungo via Orsaretto.


In autobus
Dal piazzale della stazione di Padova partono ogni mezz’ora corse della autolinee SITA:
– linea per Sottomarina, scendendo alla fermata dopo il semaforo del centro di Legnaro;
– linea per Agripolis, scendendo al capolinea di fronte alla Corte Benedettina.
Info SITA: 049.8206811 – www.fsbusitalia.it

 

Veneto Agricoltura

Viale dell'Università, 14 - 35020 Legnaro (PD)
tel. 049 8293711 fax. 049 8293815


Altri articoli Scrivici