Lunedì, 23 Ottobre 2017 CercaCerca  
14.06.07 Biodiversità, montagna vicentina, pronti quattro volumetti

Guidano alla riscoperta di questi luoghi poco conosciuti con percorsi e indicando i tempi di percorrenza, le ricchezze floreali e quelle naturalistiche.

Il prossimo 8 settembre sarà una data storica per l’Italia e in particolare per il Veneto: dieci anni fa in questo giorno veniva pubblicato il Decreto del Presidente della Repubblica che disciplina l’adozione, anche in Italia, della direttiva europea denominata “Direttiva Habitat”. Veneto Agricoltura, nell’ambito del Programma di Iniziativa Comunitaria “Leader plus” ha realizzato una raccolta di volumi intitolati:“I Siti di Importanza Comunitaria della Montagna Vicentina”.

La novità introdotta dalla direttiva modifica completamente l’idea di tutela ambientale. Infatti ora l’obbiettivo non è solo tutelare un’area considerata di interesse naturalistico ma la salvaguardia del fenomeno della biodiversità. Ogni Stato deve individuare dei Siti di Importanza Comunitaria, i cosiddetti S.I.C., aree di rilevanza naturalistica dove esista qualsiasi tipo di manifestazione della natura.

Le molteplici biodiversità che si incontrano nell’arco alpino e in particolare nell’area veneta delle Prealpi vicentine rendono questa zona originale e degna di essere considerata una Sito di Interesse Comunitario. Il GAL “Montagna Vicentina” e “Veneto Agricoltura” hanno realizzato:“Interventi per la valorizzazione e fruizione turistica compatibile delle aree naturalistiche S.I.C. della montagna Vicentina”. Si tratta di un progetto complesso, la cui fase conclusiva si è concretizzata con la realizzazione di quattro volumi dedicati a zone diverse dell’area vicentina; in particolare vengono ampiamente descritte le zone dell’Altopiano dei Sette Comuni, Buso della Rana, Fiume Brenta dal confine trentino a Cismon del Grappa, Massiccio del Grappa, Monti Lessini, Pasubio, Piccole Dolomiti Vicentine.

In circa un centinaio di pagine i libri guidano gli amanti della natura alla riscoperta di questi luoghi poco conosciuti dove la mano dell’uomo non ha lasciato segno, consigliando percorsi e indicando i tempi di percorrenza. Particolare attenzione è stata dedicata alle biodiversità che si incontrano durante le escursioni in questi luoghi, le ricchezze floreali e naturalistiche sono descritte dettagliatamente con foto illustrative.

I volumi di sicuro interesse per gli amati della natura e per chi semplicemente vuole conoscere l’ambiente che lo circonda vengono distribuiti esclusivamente per spedizione postale con il versamento in contrassegno di un contributo forfetario per spese di spedizione di € 6,00. Le richieste possono essere fatte attraverso e-mail, lettera o fax a: Veneto Agricoltura, via Roma 34, 35020 Legnaro (PD) - fax 049/ 8293909. E-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org

Ufficio Stampa