Mercoledì, 18 Ottobre 2017 CercaCerca  
09.07.07 Ambiente, nonsolo parole, Ecolabel per il "Bertagnoli"
Entro tre mesi il rifugio raggiungerà l’ambita certificazione

Oggi, lunedì 9 luglio 2007 sarà ricordata come una data storica per il Rifugio Bertagnoli (Foresta demaniale regionale di Giazza, VI) in quanto da stamattina è iniziato l'iter di certificazione di qualità ecologica. Tra tre mesi la procedura si prevede sarà completata.

Situato nel comune di Campodalbero di Crespadoro (VI) a 1220 metri di quota, il rifugio è stato affidato da Veneto Agricoltura in gestione al CAI della Sezione di Arzignano (VI). L’edificio del 1956, ristrutturato alla fine degli anni ottanta e adeguato alcuni anni fa dall’Azienda regionale alle normative sulla ricezione turistica, si presta ora a fare un ulteriore salto di qualità certificando questo impegno attraverso il marchio comunitario Ecolabel. Questa certificazione prevede una serie di criteri che mirano a limitare i principali impatti ambientali connessi con le tre fasi del ciclo di vita del servizio: acquisto, erogazione del servizio, produzione di rifiuti. In particolare, l’obiettivo di Veneto Agricoltura è di limitare il consumo energetico, il consumo idrico, la produzione di rifiuti, favorire l'utilizzo di fonti rinnovabili e di sostanze che risultino meno pericolose per l'ambiente, promuovere la comunicazione e l'educazione ambientale.

Il marchio Ecolabel è diffuso soprattutto nei paesi del Nord Europa e da qualche anno si sta diffondendo nel nostro paese, incontrando un crescente interesse anche sul mercato turistico. Aderendo al marchio europeo, gli esercizi si impegnano ad un uso attento e parsimonioso di detersivi, detergenti e disinfettanti privilegiando quelli di origine naturale, sensibilizzando nel contempo gli ospiti ad un comportamento più responsabile nell’uso di risorse scarse, valorizzando i prodotti locali e limitando la produzione di rifiuti ed imballaggi.

Ufficio Stampa