Domenica, 22 Ottobre 2017 CercaCerca  
30.11.07 100 milioni per essere ancora più "Leader"

Tre programmazioni in 16 anni, con oltre 400 progetti di sviluppo rurale. Ora “Leader” diventa l’Asse IV del PSR. Con Zaia, Callegari e i GAL se ne discuterà lunedì a Veneto Agricoltura (Corte Benedettina, Legnaro,PD).

Lunedì 3 dicembre (ore 9.00) presso la Corte Benedettina di Veneto Agricoltura a Legnaro (PD) si terrà il convegno intitolato “Progetti e finanziamenti per lo sviluppo locale”. È infatti giunta l’ora di fare il punto della situazione sulla programmazione Leader+ 2000/2006 e contemporaneamente delineare le opportunità e le risorse (oltre 100 milioni di €) messe a disposizione dall’Asse IV, quello “Leader” appunto, del nuovo Programma di Sviluppo Rurale (PSR 2007-2013), i cui bandi sono ormai di prossima apertura.

Sarà l’occasione perciò per parlare del passato e del futuro della programmazione comunitaria “Leader”. All’iniziativa saranno presenti Luca Zaia VicePresidente della Regione Veneto e Corrado Callegari Amministratore Unico di Veneto Agricoltura, Presidenti e Direttori degli otto GAL veneti (Gruppi di azione Locale), destinati a diventare probabilmente 14 con il nuovo PSR.

Ma cos’è “Leader”? Il programma “Leader” è stato voluto dall’Unione Europea per promuovere lo sviluppo delle aree rurali della Comunità attraverso interventi nei settori dell’agricoltura, dell’ambiente, del turismo rurale, dell’artigianato, dei servizi e della formazione. Tra il 1990 e il 2006, periodo in cui si sono succeduti Leader I, Leader II e Leader+, nelle aree rurali venete sono stati realizzati oltre 400 progetti rivolti alla valorizzazione del territorio, ma soprattutto si sono sviluppate specifiche esperienze che hanno visto il coinvolgimento di soggetti appartenenti a categorie diverse in rappresentanza del tessuto economico e sociale locale, nella filosofia “Leader” ovvero partendo dal basso, dalle esigenze del territorio.

Ufficio Stampa