Mercoledì, 18 Ottobre 2017 CercaCerca  
01.04.08 Quote latte

I Ministri agricoli dell’UE, con i voti contrari di Germania e Austria e l’astensione della Francia,  hanno dato il via libera alla proposta della Commissione europea di aumentare del 2% le quote latte a partire dal 1° aprile 2008, per far fronte alla domanda crescente di prodotti lattiero-caseari all'interno dell'Unione e sui mercati mondiali. L'aumento, per un totale di 2,84 milioni di tonnellate, sarà ripartito in eguale misura tra tutti e 27 gli Stati membri. Questa decisione non pregiudica il riesame del mercato del comparto lattiero-caseario attualmente in corso nel quadro della verifica dello stato di salute della PAC, nella quale la Commissione ha proposto un graduale incremento delle quote fino al 31 marzo 2015, data della loro scadenza definitiva.
Si riporta di seguito una tabella riepilogativa dello stanziamento delle quote nazionali:

Stato membro

Quantitativi (kg)

Belgio

3 427 288 740

Bulgaria

998 580 000

Repubblica ceca

2 792 689 620

Danimarca

4 612 619 520

Germania

28 847 420 391

Estonia

659 295 360

Irlanda

5 503 679 280

Grecia

836 923 260

Spagna

6 239 289 000

Francia

25 091 321 700

Italia

10 740 661 200

Cipro

148 104 000

Lettonia

743 220 960

Lituania

1 738 935 780

Lussemburgo

278 545 680

Ungheria

2 029 861 200

Malta

49 671 960

Paesi Bassi

11 465 630 280

Austria

2 847 478 469

Polonia

9 567 745 860

Portogallo

1 987 521 000

Romania

3 118 140 000

Slovenia

588 170 760

Slovacchia

1 061 603 760

Finlandia

2 491 930 710

Svezia

3 419 595 900

Regno Unito

15 125 168 940


Per maggiori informazioni leggere: regolamento (CE) n. 248/2008 “quote nazionali per il latte”