Sabato, 25 Novembre 2017 CercaCerca  
13.05.08 Un manifesto per la "Politica Ambientale"

Sui muri di Veneto Agricoltura campeggia da oggi un nuovo “poster”, ben impaginato e incorniciato. All’interno una assunzione di responsabilità significativa che porta un titolo importante:“La Politica Ambientale” di Veneto Agricoltura.

Di cosa si tratta? Con Delibera, cioè attraverso un documento ufficiale, afferma Corrado Callegari, Amministratore Unico dell’Azienda regionale recentemente eletto deputato, Veneto Agricoltura pone la tutela ambientale, i valori naturalistici e paesaggistici come vincoli imprescindibili da rispettare in ogni attività dell’Ente. Una vera e propria “missione aziendale”, che definisce come punti cardine oltre la tutela dei valori ambientali, naturalistici e paesaggistici, la gestione sostenibile delle foreste; l’adozione di modelli di sviluppo e di forme di funzionamento del territorio ecocompatibili; la promozione e la diffusione di tecniche innovative nel settore agricolo, zootecnico, agroalimentare e forestale, e la diffusione dell’educazione naturalistica; realizzare interventi che consentano una riduzione dei consumi energetici ed un razionale utilizzo delle risorse agricole e forestali; dedicare tutte le attenzioni necessarie agli aspetti legati alla fauna ed alla flora nei diversi ambienti per tutelare e favorire la biodiversità; ridurre gli impatti ambientali sul territorio derivanti dalle attività lavorative, attuando anche tecniche innovative rispettose dell’ambiente; incentivare e consolidare le imprese forestali ed agricole anche mediante azioni di formazione rivolte alle varie professionalità e con specifiche azioni di sostegno alla certificazione della catena di custodia del legno certificato PEFC; stimolare i concessionari delle attività produttive verso l’adozione di modelli di utilizzo del territorio e delle risorse ecocompatibili; coinvolgere i destinatari delle iniziative di educazione naturalistica in un processo di crescita culturale e di sensibilizzazione anche mediante la promozione di una corretta fruizione turistica dei territori; riconoscere nel GPP (Green Public Procurement) o acquisti pubblici verdi un utile strumento di sviluppo sostenibile e adottare principi e criteri applicativi per l’approvvigionamento di beni e servizi.

Dunque per Veneto Agricoltura la tutela dell’ambiente e della biodiversità diventa una priorità da perseguire a 360°. In allegato infine proponiamo un riepilogo delle realtà territoriali in gestione a Veneto Agricoltura che evidenzia che l’Azienda gestisce territori nelle province di Belluno, Treviso, Verona, Venezia, Rovigo, Vicenza, per un totale di oltre 16.000 ettari.

Ufficio Stampa