Venerdì, 17 Novembre 2017 CercaCerca  
04.06.08 Agroalimentare Veneto 2007, bene

Produzione lorda complessiva a quasi 5 miliardi di €, + 10,2 %. Ma bisogna porre attenzione. Lunedì 9 Giugno a Veneto Agricoltura (Legnaro-PD) presente tutto il comparto con Callegari e i tre presidenti (Piazza, da Canossa e Ghiro).

Il Veneto agroalimentare si è colorato di un bel verde speranza, lo scorso anno.

Lunedì 9 giugno (ore 9.30) Veneto Agricoltura presenterà come tradizione, presso la sala Convegni del Palazzo dell’Agricoltura a Agripolis, Legnaro (PD), il Rapporto 2007 sulla congiuntura del settore agroalimentare veneto. Il documento è stato realizzato dall’Osservatorio Economico di Veneto Agricoltura, avvalendosi anche dell’INEA.

A parte le quasi storiche difficoltà del settore zootecnico, in particolare quello suino, nel resto dei comparti campeggia un confortante segno più. Ma come sempre non è tutto “verde” quel che luccica anche se la produzione lorda complessiva dell’agricoltura veneta è salita a 4,8 miliardi di euro (+10,2%). Questioni significative come il caro gasolio, le quote latte, zootecnia suina e cunicola, il rincaro dei prezzi, sono alcune delle dinamiche “ansiogene” da tenere sotto controllo. Per esempio si nota un costante calo (-4,2%, ora sono 84.868) delle imprese iscritte alla Camera di Commercio.

L’introduzione generale del Rapporto, lunedì prossimo, sarà di Corrado Callegari, Amministratore Unico di Veneto Agricoltura, che offrirà un quadro generale della situazione. Seguiranno gli interventi di Antonio De Zanche (Veneto Agricoltura, “L’andamento dei principali comparti agricoli”) e Andrea Povellato (Inea, “Il contesto comunitario, nazionale e regionale”). Chiuderà l’incontro una interessante tavola rotonda su “Cereali e Bioenergie” con i tre Presidenti regionali delle Organizzazioni professionali agricole (Giorgio Piazza - Coldiretti, Guidalberto da Canossa – Confagricoltura, Alessandro Ghiro – CIA), il Prof. Vasco Boatto (Univ. di Padova) e Mauro Fanin di Cereal Docks S.p.A. (azienda veneta che ha investito in bioenergie).

Ufficio Stampa