Sabato, 25 Novembre 2017 CercaCerca  
24.06.08 Lutto a Veneto Agricoltura, scomparso Carlo Migliorini

Oggi alle 16, nella parrocchiale di Arcole (VR), città di cui fu Sindaco, i funerali del dirigente dell’Azienda regionale. Il ricordo.

 

L’Agricoltura veneta, meglio, la sperimentazione agricola, perde uno dei suoi protagonisti. Carlo Migliorini, scomparso a 58 anni all’alba di domenica 22 Maggio accompagnato dall’affetto dei suoi cari, era infatti il Dirigente del Settore Ricerca e Sperimentazione Agraria e Ittica di Veneto Agricoltura, l’Azienda della Regione Veneto per i settori agricolo, forestale e agroalimentare. Veronese di Arcole, centro a due passi da Soave, di cui fu anche sindaco negli anni 90, Migliorini era entrato nel 1974 nell’allora Ente Tre Venezie risultando tra i sei selezionati in un concorso per “agronomo in prova”. Periodo che evidentemente fu positivo in quanto, appena un anno dopo, fu nominato dallo stesso ente responsabile del reparto “difesa fitosanitaria, diserbanti, meccanizzazione ed irrigazione”. Nel 1979, l’ente Tre Venezie viene sostituito nel Veneto dall’ESAV, e Migliorini entra come Funzionario nella nuova realtà regionale per lo sviluppo agricolo. La sua competenza, il carattere mite ed affabile, la determinazione nella ricerca del risultato, portano il giovane Carlo, a soli 36 anni, nel 1984, alla Dirigenza, con responsabilità per le attività di sperimentazione agronomica. Un riconoscimento che nel 1994 gli arriva dal dirigente coordinatore Ruggero Cattin, che allora scrive che egli “si è distinto nel seguire l’attività per l’Innovazione Tecnologica nel settore frutticolo con impegno e capacità tecnico-organizzative”. E’ da allora, quasi 24 anni, che Migliorini è al centro delle attività di validazione e sperimentazione che ha reso il Veneto una delle regioni agricole più importanti in Italia, e quindi in Europa. A Veneto Agricoltura egli perviene nel 1999, quando la Regione decise di inglobare in un’unica realtà operativa i tre enti operanti nel settore primario:l’ESAV, l’Azienda regionale delle foreste e l’Istituto lattiero caseario di Thiene (Vi). Migliorini mantiene anche a Veneto Agricoltura la sua responsabilità per le attività di ricerca, da tutti stimato per la serietà e competenza della sua azione. E questo fino a meno di un anno fa, quando la malattie gli rese impossibile una presenza costante sul lavoro. E’ il suo sorriso, assieme alla gentilezza e l’affabilità, cortesia nei rapporti, competenza nelle affermazioni, attenzione alle sollecitazioni, oltre al suo lavoro infaticabile, ciò che rimane a tutti noi colleghi di Carlo, che ricorderemo sempre, anche per le sue battute e qualche barzelletta, con cui ci faceva ridere con semplicità e misura.

 

Il C.Ufficio Stampa