Domenica, 19 Novembre 2017 CercaCerca  
25.06.08 40 progetti e 3 milioni di fondi pubblici investiti nelle aree rurali

Domani alle 15 a Caorle (Ve) il Gruppo di Azione Locale Venezia Orientale presenterà i progetti realizzati nel Piano di Sviluppo Locale 2000-2006.

 

“Dal Sile al Tagliamento, risultati e prospettive dello sviluppo nella Venezia Orientale” : questo il titolo del convegno che illustrerà le iniziative portate avanti dal GAL Venezia Orientale nel periodo di programmazione 2000-2006: con oltre 3 milioni di euro e 40 progetti realizzati da privati, enti locali e associazioni, il GAL Venezia Orientale ha contribuito attivamente allo sviluppo delle aree rurali attraverso politiche e iniziative che in questi anni hanno ridisegnato il territorio compreso tra i fiumi Sile e Tagliamento, restituendo a questa zona un corridoio verde fra entroterra e sistema costiero, ora reso fruibile secondo le modalità tipiche della mobilità lenta e compatibile. Questi i risultati ottenuti grazie al Piano di Sviluppo Locale “Dal Sile al Tagliamento”, avviato nel 2003 nell’ambito del Programma Comunitario “Leader+” : un’occasione per illustrare le tante iniziative realizzate dal GAL negli ultimi anni e anticipare le novità del prossimo PSL 2007-2013 “Itinerari, Paesaggi e Prodotti della Terra”, attualmente in fase di avvio.

 

Il bilancio del PSL “Tra Sile e Tagliamento” ed l’introduzione a quello appena presentato alla Regione Veneto saranno dunque i temi che animeranno il convegno “Dal Sile al Tagliamento, risultati e prospettive dello sviluppo nella Venezia Orientale”, in programma giovedì 26 giugno prossimo, alle ore 15, presso l’aula magna del Centro Civico di Caorle, in Piazza Vescovado.

Al convegno parteciperanno: Carlo Miollo presidente del GAL Venezia Orientale, Marco Sarto sindaco di Caorle, Giuseppe Scaboro assessore provinciale alle attività produttive, agricoltura e politiche comunitarie, Pietro Cecchinato dirigente piani e programmi Settore Primario della Regione Veneto, Giancarlo Pegoraro direttore GAL Venezia Orientale, Mara Manente direttrice Ciset di Venezia, Vasco Boatto dell’ Università di Padova, Pierluigi Grandinetti dello Iuav di Venezia.

 

Gli interventi degli esperti spazieranno dalle Greenways alle vie d’acqua come offerta di turismo rurale, dalla nuova economia agricola nella Venezia Orientale al design del territorio e del paesaggio. I progetti realizzati dal GAL nel PSL “Dal Sile al Tagliamento” hanno interessato il turismo rurale, le strutture storiche artistiche, la valorizzazione dei prodotti tradizionali, del patrimonio ambientale e dell’attività agricola tipica della Venezia Orientale.

 

L’iniziativa “Leader”, partita nel 1990 come progetto pilota, si è ora affermata quale strumento per promuovere lo sviluppo delle aree rurali della Comunità Europea attraverso interventi nei settori dell’agricoltura, dell’ambiente, del turismo rurale, dell’artigianato, dei servizi e della formazione. In questo quadro, Veneto Agricoltura è stata incaricata dalla Regione Veneto di gestire la comunicazione del Programma.

Dato il successo degli anni passati il nuovo Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 ha messo a disposizione del proprio IV Asse, quello Leader appunto, oltre 100 milioni di euro.

 

Il C.Ufficio Stampa