Domenica, 19 Novembre 2017 CercaCerca  
04.07.08 Sul trattore col computer: l'agricoltura si fa più 'precisa'

Mercoledì 9 luglio 2008, ore 9.30 - ValleVecchia (Caorle VE)

 

In principio era… l’aratro: fino a pochi decenni fa l’uomo seminava “a vista” e il più delle volte confidava solo nella Provvidenza per la buona riuscita del raccolto. Ora invece può contare anche sulla tecnologia, GPS e altri strumenti di precisione in grado di aumentare la resa del terreno, diminuire l’impiego dei fertilizzanti e, di conseguenza, rispettare l’ambiente riducendo pure i costi. Si chiama appunto “Agricoltura di Precisione” ed è ormai una realtà anche nelle piccole aziende: per far conoscere meglio questa evoluzione, Veneto Agricoltura organizza per mercoledì 9 luglio 2008 dalle ore 9.30 presso l’azienda agricola sperimentale di ValleVecchia (Caorle - Ve), la quanta edizione della giornata dedicata alle applicazioni della “precisione in campo”.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’Informatore Agrario Mad-Macchine Agricole Domani , il CIRAP ( Centro inter-universitario di ricerca in agricoltura di precisione), Università di Padova, vedrà la partecipazione del Direttore della Sezione Ricerca e Sperimentazione di Veneto Agricoltura Giustino Mezzalira, di esperti in tecnologie applicate alle macchine agricole e soprattutto di molte aziende operanti nel mercato dell’agricoltura di precisione che assieme ai tecnici dimostreranno, sul campo, i diversi utilizzi delle nuove strumentazioni attualmente disponibili.

In mattinata Luigi Sartori e di Matteo Bertocco del CIRAP illustreranno ai presenti (nella scorsa edizione oltre un migliaio, tra di loro contoterzisti, agricoltori, proprietari di grandi aziende agricole, tecnici agrari, studenti, ecc.), il funzionamento e le modalità di applicazione delle nuove tecnologie in dotazione alle macchine agricole esposte nelle varie aree di ValleVecchia. Nel primo pomeriggio, oltre alle prove di raccolta del mais ceroso, del frumento e di lavorazione del terreno, si effettueranno simulazioni di distribuzione dei prodotti chimici e dei fertilizzanti (chimici e organici), si studieranno i sistemi per la mappatura del terreno, per la gestione ed elaborazione delle informazioni georeferenziate, per la misurazione della qualità, e si proveranno i nuovi sistemi di guida (parallela, semiautomatica, automatica). Le novità di quest’anno riguarderanno però l’applicazione a 360° della tecnologia rivolta alla gestione del campo: uso di sensori per le macchine da raccolta, l’automazione, nuovi software specifici per la gestione degli interventi colturali che consentano addirittura l’analisi dei dati raccolti direttamente in campo. Inoltre, soluzioni applicative della tecnologia ISObus e della sensoristica, dei sistemi di gestione delle informazioni e l’applicazione delle mappe di prescrizione, tutti strumenti che consentono di ridurre costi, aumentare la resa rispettando inoltre l’ambiente grazie ad un minor utilizzo di fertilizzanti.

Partners della giornata quest’anno saranno anche Unacoma (Unione nazionale dei costruttoridi macchine agricole) e Fieragricola. Alla manifestazione hanno poi dato adesione anche le due associazioni di categoria delle imprese agromeccaniche, Confai e Unima.

 

Ufficio Stampa