Sabato, 25 Novembre 2017 CercaCerca  
09.07.08 Agricoltura di precisione: l'innovazione in mostra sul campo

A Vallevecchia successo della quarta edizione della manifestazione organizzata da Veneto Agricoltura

 

Non solo GPS e mappe interattive! Tante le novità presentate oggi a oltre un migliaio di operatori del settore giunti da tutto il Nord Italia (e non solo) a ValleVecchia di Caorle (VE) per la quarta giornata dedicata all’ “Agricoltura di Precisione”, organizzata da Veneto Agricoltura in collaborazione con l’Informatore Agrario Mad-Macchine Agricole Domani , il CIRAP ( Centro inter-universitario di ricerca in agricoltura di precisione) e l’Università di Padova . Un appuntamento molto atteso che attira sempre più espositori, con oltre 25 aziende leader nel settore presenti con macchine agricole all’avanguardia e strumenti tecnologici di ultima generazione, tutti da provare direttamente sul campo. Questo infatti l’obiettivo principale degli organizzatori dell’iniziativa: far toccare con mano e spiegare, con dimostrazioni guidate dagli esperti Luigi Sartori e di Matteo Bertocco del CIRAP, il funzionamento delle nuove tecnologie e i benefici tangibili del loro utilizzo, i cui effetti si traducono poi nel aumento della produttività, contenimento dei costi, rispetto dell’ambiente per il minor utilizzo di fertilizzanti. Investire nella strumentazione tecnologica GPS, in sistemi di ausilio alla guida per evitare i passaggi “doppi” nel campo o nei sistemi di automazione con sensori per le macchine da raccolta di ultima generazione, per poi infine essere in grado di gestire e monitorare direttamente sul campo, attraverso un semplice software, i dati a disposizione, sembra dunque essere la soluzione più vantaggiosa per gli operatori e non solo.

Anche il Vicepresidente della Regione Veneto e Assessore all’Agricoltura Franco Manzato è dello stesso parere: “Occorre puntare su strategie condivise e di lungo periodo. Questi strumenti innovativi possono contribuire a ridurre i costi delle aziende agricole e ad incrementare gli utili, fattore, quest’ultimo, in cui credo e su cui incentriamo la nostra politica. Sarà dunque necessario – conferma l’assessore - sfruttare al meglio le risorse a disposizione, visto che dal 2013 i fondi comunitari verranno distribuiti verso altri paesi. In occasioni come queste, ascoltare le esigenze degli operatori è fondamentale per poterli aiutare al meglio. Veneto Agricoltura da sempre sostiene le nostre politiche sul territorio e dà supporti concreti al settore primario”.

La formula sperimentata con successo da Veneto Agricoltura di queste “giornate sul campo”, in cui si incontrano esperti del Università, produttori e aziende agricole, si ripeterà a breve il prossimo 23 luglio a Ceregnano (RO) presso l’azienda sperimentale Sasse-Rami con la giornata dedicata all’ “Agricoltura Blu” e al compost di qualità: un’altra iniziativa volta a far conoscere agli operatori le nuove frontiere dell’agricoltura e le soluzioni migliori per sfruttare le risorse naturali come il compost.

Partners dell’edizione della giornata dedicata all’“Agricoltura di Precisione svoltasi oggi a ValleVecchia, sono stati Unacoma (Unione nazionale dei costruttoridi macchine agricole) e Fieragricola e le due associazioni di categoria delle imprese agromeccaniche, Confai e Unima.

 

 

 

Ufficio Stampa