Lunedì, 20 Novembre 2017 CercaCerca  
14.07.08 Biogas: dagli scarti agricoli una preziosa risorsa energetica rinnovabile

Convegno venerdì 18 luglio 2008, ore 9.00 – Corte Benedettina, Legnaro   (PD)

 

Si chiama “ fermentazione anaerobica ” il processo che consente a sostanze come il liquame, il letame, scarti agro-alimentari e agro-industriali, la frazione organica dei rifiuti solidi urbani di diventare energia elettrica e termica convertita in appositi impianti biogas . Una valida alternativa ai combustibili fossili a bassa emissione di gas serra che in Veneto è già una realtà (con 28 impianti attivi di cui 12 agricoli e 16 industriali) e che è stata recentemente oggetto di un progetto interregionale di studio e monitoraggio nell’ambito del Programma Nazionale Biocombustibili “ PROBIO ”. Venerdì 18 luglio 2008 alle ore 9.00 presso la Corte Benedettina di Legnaro (PD), Veneto Agricoltura presenterà il rapporto sulla “ Mappatura regionale della Biomassa e degli impianti Biogas ”, curato dallo stesso ente in collaborazione con le altre Regioni partner del progetto. Il monitoraggio ha permesso di elaborare i dati in ambito regionale, provinciale e comunale sulle diverse tipologie di biomassa disponibili e di realizzare della cartografia tematica integrata attraverso uno specifico database. Le analisi svolte nel corso dell’indagine hanno dimostrato che la valorizzazione energetica del biogas contribuisce in maniera concreata a risolvere alcuni problemi legati ad esempio all’attività agricola (abbatte i cattivi odori prodotti dall’attività zootecnica, facilita la gestione dei reflui, integra in maniera significativa i redditi e produce energia rinnovabile). Da non trascurare nemmeno l’aspetto dell’ indotto che si genera attorno al biogas, in termini occupazionali e di reddito per le imprese costruttrici ma anche per quelle che attuano la manutenzione. Il progetto “Probio-Biogas” può contribuire a fornire spunti significativi per la pianificazione regionale, ma anche interregionale, nel comparto delle bioenergie e costituisce uno strumento informativo che potrà essere aggiornato con continuità.

 

 

Ufficio Stampa