Mercoledì, 22 Novembre 2017 CercaCerca  
23.07.08 Piante officinali, impara l'arte e crea un business

A Sedico (BL) il 25 luglio dalle 9.00 Veneto Agricoltura propone una giornata dimostrativa per imparare a coltivare le piante officinali, essiccarle e creare una microfiliera per integrare il reddito.

 

Da millenni l’uomo fa ricorso alle piante officinali per sfruttarne le comprovate proprietà terapeutiche. Oggi, le aziende agricole di montagna possono sfruttare anche le proprietà economiche di questa risorsa naturale: basta un po’ di terra per coltivarle, un essiccatoio domestico e…l’affare è fatto. A spiegare come integrare il reddito piantando ed essiccando foglie, frutti, bacche, radici e quant’altro rientri nell’annovero delle piante officinali, saranno i tecnici e gli esperti di Veneto Agricoltura, dell’Università di Padova e di quella di Milano (Università della Montagna di Edolo -BS), che venerdì 25 luglio a Sedico (BL) organizzeranno una giornata dimostrativa presso l’azienda pilota Villiago di Veneto Agricoltura. Durante la mattinata si terrà la presentazione dei progetti di ricerca sulle piante officinali   “OFFMONT”, curato da Serenella Spolon di Veneto Agricoltura, e “MIPI”, realizzati con fondi regionali destinati alla ricerca e alla sperimentazione in agricoltura, riguardanti le microfiliere di prodotti da piante officinali da sviluppare in montagna e in pianura. Il programma della giornata prevede anche visite sul campo: qui gli esperti spiegheranno come riconoscere e coltivare le diverse varietà di piante disponili e maggiormente adatte al clima montano. Una volta raccolte, si passerà alla fase operativa con la preparazione di una tisana. Nella tarda mattinata, Andrea Calgaro dell’Università di Padova mostrerà ai presenti come costruire e utilizzare un essiccatore aziendale: si tratta di un semplice e poco ingombrate “armadio” che sfrutta un pannello solare per aspirare l’aria calda dall’esterno e convogliarla poi al suo interno dove è posta la pianta da essiccare. Semplici tecnologie che permetterebbero alle aziende agricole di montagna di sviluppare una piccola filiera e integrare il reddito produttivo, così come hanno già sperimentato due aziende di Bolzano Vicentino e Boario Terme che porteranno la loro testimonianza di successo agli operatori presenti all’evento di Sedico.

 

 

Ufficio Stampa