Lunedì, 20 Novembre 2017 CercaCerca  
10.10.08 Innovazione e tecnologia nelle vigne per scegliere meglio cosa produrre

A Pramaggiore (Ve) domani alle 10.30 Manzato e Callegari presentano la “zonazione” della DOC .  

 

“Ok, il vitigno è giusto!”. La risposta esatta ai produttori del Lison-Pramaggiore la danno gli esperti Veneto Agricoltura e del Consorzio di Tutela che in questi anni di analisi e ricerche hanno definito la “zonazione” della DOC Lison-Pramaggiore, studiando la vocazionalità viticola del territorio e realizzando un “Manuale d’uso del territorio” per guidare i produttori nella scelta dei vitigni che meglio si adattano alla propria area di produzione.

Lo studio e il manuale, che saranno presentati domani alle 10.30 alla Mostra Nazionale dei Vini di Pramaggiore (VE) alla presenza del VicePresidente della Regione Veneto Franco Manzato e dell’Amministratore Unico di Veneto Agricoltura Corrado Callegari, nascono dall’esigenza di dare ai produttori uno strumento innovativo per conoscere i siti più adatti alla coltivazione delle diverse varietà oltre a studiare le condizioni pedologiche, climatiche e colturali che consentono ai diversi vitigni di esprimere al meglio le proprie potenzialità enologiche.

Alla presentazione saranno presenti anche il Presidente del Consorzio Vini Mauro Stival, Attilio Scienza dell’Università di Milano, Vasco Boatto dell’Università di Padova, Luca Toninato dell’AGER (Agricoltura e Ricerca), Riccardo Pastore di Agriprojects che discuteranno dei risultati della zonazione della DOC Lison Pramaggiore e delle ricadute sul territorio, oltre alle novità connesse con alla riforma dell’OCM (Organizzazione Comune di Mercato) vino.

 

 

Ufficio Stampa