Venerdì, 24 Novembre 2017 CercaCerca  
30.10.08 Biologico, opportunità latte di capra

Latte di capra: molti lo preferiscono a quello vaccino per la migliore digeribilità e per il gusto particolare del suo formaggio. Se è biologico poi, latte e formaggi sono ancora più apprezzati: infatti il metodo biologico garantisce una maggiore sostenibilità dell’allevamento, l’utilizzo di prati e pascoli montani, un migliore stato di benessere degli animali e un minor uso di farmaci veterinari. Un metodo di allevamento e caseificazione non facile ma di sicura soddisfazione; per questo Veneto Agricoltura metterà a disposizione degli allevatori veneti i propri tecnici in un prossimo corso di aggiornamento che si terrà i giorni 13-20-28 novembre e 4 dicembre, tra Legnaro (PD) e Thiene (VI).

L’iniziativa formativa gratuita, finanziata dal “Piano regionale di intervento per il rafforzamento e lo sviluppo dell’agricoltura biologica”, è destinato ai tecnici delle associazioni provinciali allevatori (APA) del Veneto, agli allevatori ovicaprini veneti che vogliono adottare il metodo biologo nelle loro aziende, ai tecnici che operano per lo sviluppo rurale o che si occupano di zootecnia biologica. Gli argomenti spazieranno dalla fisiologia agli aspetti sanitari dell’animale, dalla prevenzione alla cura delle patologie delle capre, dall’alimentazione alla qualità del latte, per concludersi con le varie tecniche di caseificazione.

La prima giornata di corso si svolgerà presso la sede di Veneto Agricoltura nella Corte Benedettina di Legnaro; per spostarsi poi a Thiene, dove opera l’Istituto dell’Azienda regionale per la Qualità e le Tecnologie Agroalimentari. È prevista inoltre, a conclusione del corso, una visita didattico-pratica in un’azienda biologica del vicentino.

Informazioni e iscrizioni (entro il 9.11.2008): Veneto Agricoltura 049 8293920, email: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org


 

 Ufficio Stampa