Giovedì, 14 Dicembre 2017 CercaCerca  
06.02.09 Etica e politica agricola

Il gruppo europeo di etica delle scienze e delle nuove tecnologie (GEE) ha incontrato il Commissaria europeo all’Agricoltura e allo sviluppo rurale, Mariann Fischer Boel, per presentare il parere adottato con le principali raccomandazioni sulle implicazioni etiche dei recenti sviluppi delle tecnologie in agricoltura.
Su richiesta del presidente, Josè Manuel Barroso, il gruppo europeo di etica ha adottato nello scorso mese di dicembre un parere sulle implicazioni etiche dei recenti sviluppi delle tecnologie agricole, per cogliere le nuove sfide e le opportunità future per l’agricoltura europea. Il gruppo ha deciso di concentrarsi in primo luogo sulle tecnologie agricole e sui metodi applicabili alla produzione primaria di alimenti di origine vegetale.
Nel suo parere, il gruppo europeo di etica è sensibile alla necessità di promuovere l’innovazione in agricoltura per poter nutrire una popolazione mondiale in piena crescita. Ma le tecnologie non sono in grado, da sole, di offrire soluzioni definitive alle problematiche che deve affrontare un’agricoltura moderna su scala europea e mondiale. Il gruppo sottolinea la necessità di una prospettiva e un approccio integrati sulle tecnologie agricole, che permettano di considerare globalmente i processi di produzione, stoccaggio e distribuzione in sede di analisi delle implicazioni etiche di qualsiasi nuova tecnologia.
I tre obiettivi della sicurezza dell’approvvigionamento alimentare, della sicurezza degli alimenti e della sostenibilità costituiscono le prime priorità e i principi guida ai quali deve rispondere qualunque tecnologia in agricoltura. Prendendo le mosse da questo quadro etico, il gruppo europeo formula raccomandazioni anche su tutta una serie di temi, come la revisione della PAC, la valutazione dell’impatto delle tecnologie in agricoltura, il diritto all’alimentazione, la sostenibilità delle tecnologie agricole, la sicurezza alimentare, la biodiversità in agricoltura, la protezione del suolo e delle acque, i biocarburanti, le colture OGM, la ricerca agronomica, la politica da adottare per i seminativi, il commercio mondiale di prodotti agricoli, il sistema dei diritti di proprietà intellettuale, la concorrenza equa e i “monopoli verticali”, i prezzi degli alimenti, gli aspetti sociali, la partecipazione pubblica, la responsabilità dei cittadini dell’UE, gli sprechi di prodotti alimentari ecc.
Per approfondire l’argomento: http://ec.europa.eu/european_group_ethics/index_en.htm