Giovedì, 14 Dicembre 2017 CercaCerca  
30.10.09 cambiamenti climatici, investire di più

Si stima in 50 miliardi di euro le risorse per far fronte alla lotta contro i cambiamenti climatici
Secondo le ultime stime della Commissione europea, è di 50 miliardi di euro l'investimento sulla ricerca nel campo delle tecnologie energetiche necessario a far fronte al cambiamento climatico. Lo sforzo è anche legato a garantire l'approvvigionamento energetico dell'UE e assicurare la competitività delle nostre economie. Occorre in pratica triplicare l'investimento annuale, passando da 3 a 8 miliardi di euro, secondo la proposta contenuta in "Investire nello sviluppo di tecnologie a basse emissioni di carbonio" appena presentata nel quadro del piano strategico europeo per le tecnologie energetiche, pilastro tecnologico della politica energetica e climatica dell'Unione Europea.
Nel documento vengono esaminate varie fonti di finanziamento, provenienti dai settori pubblico e privato a livello nazionale e comunitario, per dare impulso ad un settore industriale in rapida crescita e a creare posti di lavoro.
La tabella di marcia "tecnologica" elaborata dalla Commissione, insieme all'industria e alla comunità scientifica, individua le tecnologie a bassa emissione di carbonio che presentano un forte potenziale a livello comunitario in sei settori: energia eolica, solare, reti elettriche, bioenergie, cattura e stoccaggio del carbonio e fissione nucleare sostenibile. I costi aggiuntivi riguardano la ricerca di base e applicata, la dimostrazione e lo sviluppo anticipato del mercato. L'intervento della Banca europea per gli investimenti metterà a disposizione maggiori prestiti per finanziare il piano. Per maggiori informazioni: http://ec.europa.eu/energy/technology/set_plan/set_plan_en.htm