Venerdì, 24 Novembre 2017 CercaCerca  
08.01.10 La difesa idrogeologica del territorio regionale

All’indomani della riforma dei Consorzi di Bonifica, Martedì 12 gennaio (ore 9,00) a Legnaro (PD, c/o Corte Benedettina), Manzato, Conta, Pizzolato, Bixio e i massimi esperti del settore, affronteranno questo tema sempre più attuale.

 

All’indomani della recente riforma e riassetto dei Consorzi, la Regione e Veneto Agricoltura, in collaborazione con l’Università di Padova, l’ARPAV e l’Unione Veneta Bonifiche (UVB), hanno organizzato martedì 12 gennaio 2010 a Legnaro-PD (ore 9.00, Corte Benedettina) un convegno su “La nuova bonifica nel Veneto: esperienze e prospettive”. Significative le presenza,: dal   ViceGovernatore del Veneto Franco Manzato, all’Assessore alle politiche dell’Ambiente Giancarlo Conta, da Paolo Pizzolato Amministratore Unico di Veneto Agricoltura, al professor Vincenzo Bixio dell’Università di Padova - uno dei massimi esperti di idraulica, da Riccardo De Gobbi della Direzione Agroambiente ad Antonio Tomezzoli Presidente dell’UVB, per citarne alcuni.

Comunque il convegno non si   presenta solo come il primo appuntamento che approfondisce il nuovo assetto dei Consorzi di Bonifica veneti, che una recente legge regionale di riordino ha ridotto a dieci (i cittadini aventi diritto hanno votato lo scorso 6 Dicembre); l’incontro ha anche lo scopo di presentare uno studio particolareggiato sulla situazione della bonifica e dell’irrigazione del territorio veneto, documento fondamentale alla redazione dei “Piani generali di bonifica e di tutela del territorio” dei nuovi Consorzi , realizzato da Veneto Agricoltura per conto della Regione, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria idraulica, marittima, ambientale e geotecnica dell’Università di Padova e l’UVB.

 

 

 

Ufficio Stampa