Domenica, 22 Ottobre 2017 CercaCerca  
12.02.10 Domenica 14 febbraio, Linea Verde da Treviso e Soave (VR)

Dalle sponde del fiume Sile dove cresce l’ortaggio più prezioso dell’inverno, il radicchio, il fiore che si mangia, alla collina di Cartizze a Valdobbiadene (TV), dove un ettaro di vigna di Prosecco può arrivare a costare anche due milioni di euro. Prodotti di eccellenza del campo veneto, che sembrano non sentire la crisi, come comprovato dall’approfondimento che verrà proposto sulla situazione dell’agroalimentare con gli esperti di Veneto Agricoltura.

Linea Verde”, la storica trasmissione sul rurale di RAIUNO condotta da Massimiliano Ossini, domenica 14 febbraio (ore 12,20) proporrà, in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Veneto, la complessa filiera del radicchio tardivo di Treviso IGP: lunghi mesi in campo e poi al buio per far nascere il suo famoso cuore biancorosso. Non basta, Ossini visiterà anche, tra vacche e maiali allo stato semi brado e un allevamento di bufale per la produzione di formaggi, la Tenuta di Collato a Susegana, un’azienda agricola di 1300 ettari che appartiene alla stessa famiglia da mille anni. Un modello di agricoltura attenta all’ambiente e alla salvaguardia del paesaggio. E poi il personaggio presentato da Eva Crosetta, che per l’occasione si è spostata a Soave (VR): il Veneto è terra di imprenditori, come Gino Magnabosco, “self made man”, che il suo primo vino lo ha fatto a 8 anni, e lavorando in fabbrica ha comprato ettari di terra che nessuno voleva. Oggi il suo Soave vince premi in tutto il mondo e quella collina che sembrava ai più così poco adatta alla vite è diventata uno dei “terroir” più interessanti.

Nella kermesse finale del programma, registrata nel centro storico di Treviso, si parlerà infine di grappa con Roberto Castagner, di Tabarri con Tiziano Spigariol, di casatella DOP con Lorenzo Brugnera, etc.

Ufficio Stampa