Venerdì, 15 Dicembre 2017 CercaCerca  
24.05.2010 Saonara (Pd), il rilancio del florovivaismo

Sottoscritto un protocollo d’ntesa tra il Comune veneto con la massima concentrazione di aziende florovivaistiche e Veneto Agricoltura.

Florovivaismo e Saonara, un connubio secolare. Un “matrimonio” produttivo, dai risvolti occupazionali e sociali importanti, per rilanciare il quale il Sindaco Andrea Buso e l’Amministratore Unico di Veneto Agricoltura Paolo Pizzolato hanno sottoscritto sabato scorso in Municipio un protocollo d’intesa.

Saonara rappresenta nel Veneto il comune con la maggiore concentrazione di aziende florovivaistiche, uno dei poli regionali di riferimento con Verona e Treviso.

Tra i punti qualificanti dell’accordo, che avrà validità triennale, oltre l’attività di monitoraggio della realtà produttiva saranno attivate azioni di sperimentazione e di formazione ed aggiornamento professionale. Da sottolineare la possibilità data ai produttori di definire azioni per l’utilizzo della biomassa derivante dagli scarti di lavorazione.

La firma dell’accordo, alla presenza del Presidente del Consiglio Regionale del Veneto Clodovaldo Ruffato, del consigliere regionale Giovanni Furlanetto oltre che del Vice Sindaco e degli Assessori del comune padovano Sergio Alibardi, Riccardo Meneghel ed Andrea Dian, che è avvenuta non a caso durante la Festa di Primavera, si configura quindi come un vero e proprio patto per lo sviluppo.

“Il nostro compito istituzionale – ha affermato l’Amministratore Unico di Veneto Agricoltura Pizzolato – è e sarà sempre di più quello di affiancare le realtà produttive importanti del nostro territorio mettendo a disposizione, come possibile, conoscenze, risorse umane ed economiche. In questo senso il rilancio del settore florovivaistico è sicuramente un obiettivo importante da perseguire”.

La crisi economica in atto, che ha aggredito anche questo settore, ha evidenziato i limiti strutturali storici delle medio–piccole aziende del Nordest: sovrapposizione tra impresa e famiglia, dimensioni tendenzialmente piccole e basso apporto tecnologico e promozionale. “Il florovivaismo a Saonara – ha evidenziato il Sindaco Buso - è sempre stato un settore produttivo importante sotto il profilo economico e sociale. Crediamo sia dovere dell’Amministrazione attivare tutte le iniziative volte a rilanciare il comparto. E’ nostra intenzione coinvolgere gli imprenditori del florovivaismo ed aiutarli a capire con quali dimensioni sia possibile acquisire una veste più competitiva nel mercato ”.

L’accordo prevede la richiesta ai produttori di opinioni, considerazioni e non soltanto numeri per mettere in rete buone prassi e progetti di rilancio e sviluppo ad interesse diffuso dei florovivaisti. Veneto Agricoltura, in particolare attraverso i propri centri sperimentali “Po di Tramontana” a Rosolina (RO) e “Pradon” di Porto Tolle (RO), metterà a disposizione quanto di buono è emerso ed emergerà dalle attività sperimentali di vivaismo floricolo e frutticolo in essere.

Ufficio Stampa