Domenica, 22 Ottobre 2017 CercaCerca  
21.06.10 Outlook 2009 agroalimentare veneto: giocato in difesa, risultato in bilico

Tradizionale appuntamento giovedì 24 giugno in Corte Benedettina (ore 11, Legnaro, PD) con Manzato e Pizzolato. Una partita giocata in difesa, conferma dei campioni, bene i giovani… Non solo 2009…

L’agroalimentare veneto nel 2009? Una partita che ha risentito della crisi internazionale in atto, ma meno di altri comparti. Benino gli attaccanti (vino in testa), e i giovani (agroenergie). Centrocampo in difficoltà (zootecnia, frutticoltura, etc.), difesa da rivedere (cereali, latte, etc.).

È quanto emerge dal “Rapporto 2009 sulla congiuntura del settore agroalimentare veneto” di Veneto Agricoltura che verrà presentato giovedì 24 giugno (ore 11.00) in Corte Benedettina a Legnaro (PD) da Franco Manzato, Assessore regionale all’Agricoltura e Paolo Pizzolato, Amministratore Unico di Veneto Agricoltura.

Un susseguirsi di dati negativi e positivi: è questa la caratteristica principale dell’Outlook di Veneto Agricoltura, appuntamento ormai tradizionale.

Lo si vede anche dando uno sguardo ai singoli comparti. Qualche esempio: annus horribilis per i cereali, a causa del notevole ribasso dei prezzi. Bene invece il radicchio, cresciuto in produzione (+4%) ma soprattutto in prezzo (+32%). Tra le colture energetiche è stato boom per il colza, che ha più che raddoppiato gli ettari (circa 3.400 ha). Non solo 2009: la Conferenza stampa di giovedì sarà l’occasione anche per anticipare l’andamento dei primi sei mesi del 2010.

Ufficio Stampa