Giovedì, 19 Ottobre 2017 CercaCerca  
08.07.2010 Biovaporetti a Venezia

Giornata dimostrativa venerdì 09 Luglio a ValleVecchia (Caorle - Ve). Sugli scudi i progetti “Biosire” ed “Energycrops”.

Al via i biovaporetti, alternativa a motore, ma non inquinante, all’olio di gomito. Venerdi 09 luglio, a Valle Vecchia – Caorle (VE), azienda pilota e dimostrativa di Veneto Agricoltura, i natanti ad uso turistico che solcano la Laguna di Venezia saranno i destinatari di uno studio di fattibilità mirato a testare l’impiego di biocarburanti (da oli esausti vegetali e da oli vegetali puri) quali combustibili alternativi a quelli di origine fossile.

Protagonisti i progetti “Biosire”, finanziato dal programma comunitario “Intelligent Energy Europe (IEE)”, di cui la Regione Veneto è partner, ed “Energycrops” e le loro risultanze. Il primo in particolare si propone di studiare l’impiego dei biocarburanti mentre il secondo è finalizzato alla loro produzione in area rurale. Le filiere di produzione prese in esame sono due: il recupero e il riciclo di oli alimentari di cottura esausti per la produzione di biocarburanti; la produzione di olio vegetale puro da colture agricole oleaginose dedicate (in particolare colza). Nell’area espositiva appositamente allestita ci sarà inoltre modo di visionare la filiera di produzione.

La giornata inizierà alle 09.30 e si concluderà dopo una serie di relazioni e presentazioni alle 16.30.

Tra i presenti introdurrà Giuseppe Fasiol Dirigente regionale della Segreteria Infrastrutture e Mobilità della Regione Veneto in rappresentanza dell’Assessore Regionale Renato Chisso. Giustino Mezzalira e Federico Correale di Veneto Agricoltura, Andrea Ballarin della Regione Veneto ed Eliseo Antonini di AIEL, tra i relatori.

Per informazioni tel. 049/8293920 – email: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org.

 

Ufficio Stampa