Giovedì, 14 Dicembre 2017 CercaCerca  
Bollettino colture erbacee n. 23 del 09 luglio 2010
bollettino colture erbacee 1
 
 
PIRALIDE: la rete di trappole luminose ha evidenziato l’inizio del volo di seconda generazione (da inizio luglio si trovano crisalidi sulle piante). Le popolazioni sono comunque ancora molto base (pochi adulti per trappola al giorno) e la densità di ovature pari a 1 per circa 2000 piante di mais (la prima ovatura, bianca chiara, appena deposta, è stata rinvenuta l’8 luglio); si avvicina il momento più opportuno per eventuali trattamenti di controllo (in ogni caso i trattamenti chimici non vanno effettuati in periodo di fioritura);
 
DIABROTICA: per valutare la presenza della specie è utile il posizionamento delle trappole ; per gran parte della regione, stante le popolazioni ancora basse, la trappola più adatta è quella a feromone sessuale. Si infoirma che nell’ambito delle proprie competenze istituzionale, il Servizio Fitosanitario Regionale, anche per il 2010 ha attivato una rete di monitoraggio installando circa 300 trappole, tra cromotropiche (trappole a colla gialle) e PAL-traps (trappole innescate con feromone) dislocate sul territorio in punti prestabiliti. L’attività di controllo è in corso.
Il calcolo dei gradi calore con il modello di Nowatzki et al. e le osservazioni delle trappole indicano che è stato superato il picco di cattura dei maschi ed è anche stato anche superato il 50% di presenza delle femmine. Ci si avvicina al momento ottimale per eventuali trattamenti insetticidi contro gli adulti in appezzamenti in cui si preveda la semina del mais nel 2011 e le popolazioni siano particolarmente elevate. In base agli andamenti appare possibile individuare una finestra per eventuali trattamenti, efficace sia per piralide sia per diabrotica. Si ricorda comunque che l’avvicendamento (evitare di fare mais dopo mais) in tali aree è la soluzione più efficace che evita la necessità sia di trattamenti contro gli adulti nell’anno sia trattamenti alla semina nell’anno successivo.
Indicazioni pratiche su trappole da usare ed altri aspetti posso essere richiesti utilizzando i contatti sotto.
 
ELATERIDI: le trappole YATLORf  consentono di conoscere i livelli di adulti di tutte le specie di interesse agrario; per avere dati attendibili il cambio del feromone per le specie Agriotes ustulatus ed Agriotes litigiosus deve avvenire entro i 30 giorni; la stessa trappola nella versione con il fondo alto (e l’aggiunta di materiale con azione insetticida nel fondo) è utile a monitorare i livelli di diabrotica aggiungendo lo specifico feromone nella posizione alta.
 
Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sul cellulare chiama il numero 0498293847 o scrivi a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazioni sul sito Veneto Agricoltura