Venerdì, 15 Dicembre 2017 CercaCerca  
13.12.2010 Agriconfronti europei: positiva controdendenza del vitivinicolo veneto

Questo è ciò che emerge dall’ultimo Agriconfronto europeo elaborato del settore Economia, Mercati e Competitività di Veneto Agricoltura analizzando i dati Eurostat. Il settore vitivinicolo veneto nel confronto con l'Italia e l'Europa mostra segni di vitalità: negli ultimi 15 anni mentre Francia e Italia vedono diminuire la produzione di vino, il Veneto aumenta la quantità prodotta e innalza il fatturato in modo più che proporzionale. Il vino veneto punta sempre più alla qualità considerando che la superficie vitata regionale, nonostante le politiche comunitarie tendenti allo spianto, ha tenuto più di altre aree viticole europee e destina una quota sensibilmente maggiore a produzioni DOP e IGP rispetto alla media nazionale e ad altri Paesi europei.

Dati positivi anche in merito al prezzo medio corrisposto ai produttori di vino, che si avvicina a 87 centesimi al litro, contro i 69 centesimi mediamente pagati al vinicoltore italiano, i 26 centesimi della Spagna, e i 13 centesimi della Grecia, ma ancora lontano dal prezzo medio dei vini francesi, pari a 1 euro e 55 centesimi al litro. Le esportazioni confermano l'andamento positivo: dal 1996 al 2009 la quantità di vino esportata dal Veneto è aumentata quasi del 30% e nel 2007 la nostra regione ha contribuito per il 26% all’export italiano e per il 8% a quello complessivo comunitario.

Per vedere l'intero report  CLICCA QUI