Martedì, 17 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino colture erbacee n. 37 del 31 gennaio 2011
bollettino colture erbacee 1

Si riprende la pubblicazione dei bollettini colture erbacee cominciando a fornire i risultati delle sperimentazioni condotte nella stagione agraria 2010.  Tra le prime scelte ci sono quelle riguardanti la semina e pertanto si riportano i risultati della sperimentazione sui monitoraggi dei parassiti del terreno e sulla valutazione della necessità di trattamenti.

Nel 2009 e 2010 è stata realizzata nell’ambito del progetto Apenet una rete di monitoraggio con trappole YF innescate con feromoni attrattivi per le specie di elateridi e per diabrotica.
Si cominciano a riportare i dati rilevati presso le aziende pilota dimostrative di Veneto Agricoltura. Dalla tabella 1 si evince la capacità delle trappole di descrivere la variabilità delle catture a seconda dei siti  e che anche ai livelli più elevati di catture riscontrati con le trappole per adulti sono corrisposte  popolazioni contenute di larve, danni irrilevanti al mais e in sintesi ottimi risultati sugli investimenti ottenuti.
A conferma di quanto sopra le prove strip-test di confronto tra trattato con geodisinfestante e non trattato, riportate nella tabella 2,  non hanno evidenziato differenze significative né per gli investimenti e gli attacchi alle piante né per la produzione di granella confermando a livello statistico i dati del 2009 e degli anni precedenti.  La necessità di trattamenti e la loro convenienza  è  un'evenienza rara, ancor più se non ci sono fattori di rischio di attacco, come nel caso delle rotazioni con copertura vegetale continua (doppi raccolti, prati, ecc.) o in presenza di terreni torbosi.

PSR/MISURE  AGRO-AMBIENTALI/ 214i Azioni 1 e 2

A) COMPLETAMENTO SEMINE: con il miglioramento delle condizioni atmosferiche si deve provvedere al completamento delle semine delle colture e cover crops autunno-vernine previste sia per entrambe le Azioni (1 e 2) della sottomisura 214i del PSR.
Per quanto riguarda le semine dei cereali autunno-vernini bisognerà procedere alla semina con varietà alternative (es. per il frumento tenero: A416, Abate, Adelaide, Agadir, Albachiara, Altamira, Anapo, Andana, Anforetta, Aquilante, Arabia, Arrocco, Bandera, Bisquit, Basco, Bolero, Botticelli, Buon Pastore, Copernico, Galera, Generale, Guadalupe, Lilliput, Nogal, Palesio, Pandas, Profeta, Sagittario, Savio,Taylor, Valbona e Vittorio; per l’orzo: Aldebaran,  Explora, Concerto, Scarlet; nonchè tutte le varietà di frumento duro in commercio) sostituendo le eventuali varietà autunnali già presenti in azienda e seminando circa il 10% in più del seme previsto. Per quanto riguarda le cover crops, non essendoci problemi di produzione di seme, si possono utilizzare le stesse varietà autunnali già acquistate procedendo alla semina non appena le condizioni dei terreni lo consentiranno.

B) MANUTENZIONE RETE DI SCOLO: prima della semina delle colture primaverili-estive, è consigliabile provvedere alle manutenzioni delle sistemazioni idraulico-agrarie (nel caso non sia stato possibile farlo nel periodo autunnale).  E' opportuno effettuare tutti i necessari interventi di manutenzione, a partire dalla pulizia delle scoline, per evitare danni rilevanti causati da ristagni idrici, non potendo più intervenire successivamente nell'ambito dell'Azione 1.

C) si ricorda, in base a quanto previsto dalla normativa, che è necessario procedere alle analisi del terreno previste da entrambe le misure agro-ambientali del PSR (sottomisura 214 i Azioni 1 e 2).
Le analisi previste possono consentire di ottenere una buona descrizione dello stato di partenza dei terreni destinati all’agricoltura conservativa, oltre a consentire una succesiva valutazione sulle modificazioni che le nuove tecniche indurranno e utili informazioni per una razionale gestione agronomica dei terreni.


Veneto Agricoltura è a disposizione per dare assistenza, eventualmente anche operativa; per richieste: tel. 0498293847; bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org.
Ulteriori informazioni sul sito www.venetoagricoltura.org/....

 


__________________________________________________

Il “Bollettino colture erbacee” è curato da Veneto Agricoltura
Viale dell'Università, 14   35020 Legnaro (PD)
Settore Ricerca e Sperimentazione 
Dirigente di Settore: Dr. Lorenzo Furlan
 
bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org