Giovedì, 14 Dicembre 2017 CercaCerca  
04.02.2011 11 febbraio: qualità e sostenibilità economica, sociale, ambientale

La Conferenza regionale dell’Agricoltura e dello sviluppo rurale, grande “reunion” del settore primario veneto, si terrà venerdì 11 Febbraio 2011 presso la Fiera di Padova (dalle 9,00), nella sala dei Carraresi, che contiene oltre 400 posti. Tanti e forse di più, sono infatti gli imprenditori agricoli previsti che, oltre ad ascoltare quanto diranno i relatori – da Luca Zaia, Presidente della Regione, a Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo a Franco Manzato, l’Assesore regionale -, chiederanno.

Cosa? Anzitutto di conoscere l’annunciata Agenda delle priorità, cioè la vision dell’agricoltura veneta dopo il 2013 quando entrerà in vigore la nuova Politica Agricola Comunitaria. La data è fondamentale, si attendono novità per i fondi in arrivo da Bruxelles, fondamentali per l’imprenditore del primario. Uno dei punti salienti sarà certamente la qualità dei prodotti e la loro difesa e valorizzazione attraverso i marchi (DOP, IGP, STG, etc.), al fine di individuare gli strumenti più efficaci in grado di aumentare la competitività delle aziende e la tutela delle esigenze dei consumatori. Anche il biologico rientra in questa area. Come affermato nel quarto seminario preparatorio alla Conferenza, condotto da Edi De Francesco dell’Università di Padova, con esperti di settore, Regione, Veneto Agricoltura e delle Organizzazioni professionali agricole, la strategia per le produzioni di qualità sarà un percorso ineludibile per poter assicurare la sostenibilità economica, sociale ed ambientale delle imprese. Nel Veneto, ai primi posti in Italia per produzione biologica e fra le prime regioni in Europa per numero d’indicazioni geografiche, le potenzialità di qualificazione e valorizzazione dei prodotti restano ancora sottoutilizzate in alcuni comparti. Necessità prioritarie: formazione e assistenza tecnica per i produttori; informazione più efficace ai consumatori sul significato e sulle caratteristiche della qualità; revisione delle norme regionali in coordinamento con il quadro normativo nazionale e in sinergia con le altre regioni.

Tutti i materiali sono disponibili su www.venetorurale2013.org

Ufficio stampa