Venerdì, 15 Dicembre 2017 CercaCerca  
Bollettino colture erbacee n. 48 del 19 maggio 2011
bollettino colture erbacee 1

MAIS DISERBO:  il modello AlertInf che predice l’emergenza delle infestanti mostra ad oggi che nel mais seminato nella prima metà di aprile l’infestazione ha già raggiunto in quasi tutto il Veneto e per quasi tutte le specie il 70%-80%, quindi un trattamento di post-emergenza effettuato in questi giorni è in grado di controllare la maggior parte delle malerbe. Per le semine di fine aprile l’infestazione ha ripreso l’emergenza dopo le piogge di qualche giorno fa, quindi è importante consultare regolarmente il modello perché le alte temperature previste dei prossimi giorni favoriranno una veloce emergenza e a breve sarà il caso di intervenire anche nel mais a semina più tardiva.

SOIA DISERBO: per quanto riguarda la soia AlertInf, pur non essendo validato per questa coltura, può comunque dare indicazioni utili sull’emergenza delle infestanti fino alla copertura della fila, quando il microclima sotto le due diverse colture, mais e soia, inizia a differenziarsi. In generale le emergenze delle infestanti per semine di soia di inizio maggio sono oggi inferiori al 50%, quindi per un intervento di post-emergenza che controlli buona parte dell’infestazione è opportuno aspettare ancora qualche giorno. Comunque come detto sopra per il mais, date le piogge di qualche giorno fa e le alte temperature previste dei prossimi giorni, è bene tenere sotto controllo l’infestazione interrogando regolarmente il modello.   


Si ricorda l’utilità di ALERTINF: MODELLO DI PREVISIONE DELLE EMERGENZE PER IL CONTROLLO DELLE INFESTANTI DEL MAIS IN VENETOche consente di conoscere la dinamica con cui le infestanti emergono equindi di stimare quante piante è possibile eliminare con un interventoeseguito in un preciso momento  e quante invece sfuggiranno altrattamento emergendo successivamente; la conoscenza di tale dinamicapuò quindi indicare se sia più conveniente intervenire subito o se siapiù opportuno aspettare come illustrato nell'allegato.


MAIS - DIABROTICA: in base al modello di Davis (Lotta integrata diabrotica, elateridi, nottue) la schiusura delle uova ha ormai superato il 50% e comincia a esserci una significativa presenza di larve di secondo stadio sulla gran parte del territorio regionale. Si ricorda che eventuali sintomi (allettamenti per danni all’apparato radicale per lo sviluppo di larve all’interno) si potranno riscontrare esclusivamente in appezzamenti a mais in monosuccessione in zone ove le popolazioni di adulti sono risultate elevate nel 2010. Informazioni sull’insetto che ha da poco raggiunto il territorio regionale si possono avere consultando gli allegati (DIABROTICA descrizione generale e CD) o scrivendo o chiamando ai riferimenti sotto.

ALTRI INSETTI DEL TERRENO: ove si effettua il monitoraggio con le trappole YATLORf con fondo alto per prevedere il rischio di attacchi per le stagioni successive si ricorda che il feromone per A. sordidus va sostiuito dopo 25 – 30 giorni e  che è giunto il momento di installare anche il feromone per A. litigiosus.

Mercoledì 1 giugno e martedì 7 giugno, presso l’Azienda Pilota e Dimostrativa Diana (a Mogliano Veneto) visite guidate con consegna libretto aziendale con protocolli e scemi sperimentali delle attività. Tra le altre Strumenti usati per la predisposizione del Bollettino Colture Erbacee; Agricoltura Conservativa (Misura 214i Azioni 1 e 2); confronti varietali Colza, Frumento, Mais e Soia; Progetti europei Pure per la lotta integrata per la coltura del mais; Progetto Life – AQUA per la riduzione delle perdite di nitrati; ……..


Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allertasulcellulare chiama il numero 0498293847 o scriviabollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazionisulsito di Veneto Agricoltura alla pagina dedicata al "Bollettino colture erbacee".

____________________________________________________________