Mercoledì, 13 Dicembre 2017 CercaCerca  
Bollettino colture erbacee n. 52 del 13 giugno 2011
bollettino colture erbacee 1
DIABROTICA: si sta completando lo sviluppo delle larve (presenza di sole larve di terzo stadio e già porzione significativa della popolazione trasformatisi in pupa ed adulti). E’alla conclusione quindi l’attività di alimentazione delle larve sugli apparati radicali del mais che, ove le popolazioni erano elevate (appezzamenti in prolungata monosuccessione in zone con già elevate popolazioni di adulti) potranno ora riavviare, senza ulteriori disturbi, lo sviluppo, favoriti dalle piogge, per compensare i danni da larve. I recenti temporali hanno evidenziato sporadici sintomi di ginocchiatura ed allettamenti a macchia, in alcuni appezzamenti di mais in pluriennale monosuccessione delle aree sopra citate con estensione a qualche caso nell’alta pianura.
Il volo degli adulti (netta prevalenza dei maschi) è iniziato su tutto il territorio interessato dalla presenza della specie. Da ora in avanti è utile il posizionamento delle trappole (DIABROTICA descrizione generale e CD) per monitorare la specie e capire i livelli raggiunti.
Al momento trattamenti contro gli adulti non hanno alcuna utilità. In caso di popolazioni elevate va evidenziato che l’avvicendamento (rompere la monosuccessione con altra coltura) in tali aree è la soluzione più efficace che evita la necessità sia di trattamenti contro gli adulti nell’anno sia trattamenti alla semina nell’anno successivo.
Nel caso si intenda seminare mais nel 2012 malgrado le elevate catture (42 adulti/settimana/trappola cromotropica o Yf) sarà segnalato il momento adatto per effettuare trattamenti insetticidi che consentano di ridurre le ovideposizioni e quindi il danno radicale nell’anno successivo, seguendo lo sviluppo delle femmine gravide per mezzo del modello di Nowatzki et al. (Lotta integrata diabrotica, elateridi, nottue). Indicazioni pratiche su trappole da usare e relative modalità nonché la loro fornitura posso essere richieste utilizzando i contatti sotto o direttamente al Servizio Fitosanitario regionale.

PIRALIDE: mentre si evidenziano i primi segni del’attività trofica delle larve che stanno completando la generazione, si informa che è iniziato il monitoraggio degli adulti.

INSETTI DEL TERRENO: ove si effettua il monitoraggio con le trappole YATLORf con fondo alto per prevedere il rischio di attacchi per le stagioni successive il feromone per A.litigiosus va sostituito ed installato per la prima volta il feromone per A. ustulatus  (partenza dello sfarfallamento inizio giugno) eventualmente con l’aggiunta del feromone per diabrotica in posizione alta; in questo caso è necessario anche mettere nel fondo trappola una striscia insetticida: si vedano le Istruzioni trappola Yf per Agriotes e diabrotica.


Si ricorda l’utilità di ALERTINF: MODELLO DI PREVISIONE DELLE EMERGENZE PER IL CONTROLLO DELLE INFESTANTI DEL MAIS IN VENETOcheconsentedi conoscere la dinamica con cui le infestanti emergonoequindi distimare quante piante è possibile eliminare con uninterventoeseguito inun preciso momento  e quante invece sfuggirannoaltrattamento emergendosuccessivamente; la conoscenza di taledinamicapuò quindi indicare sesia più conveniente intervenire subito ose siapiù opportuno aspettare come illustrato nell'allegato.


Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sulcellulare chiama il numero 0498293847 o scrivi abollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazioni sulsito di Veneto Agricoltura alla pagina dedicata al "Bollettino colture erbacee".

____________________________________________________________