Venerdì, 15 Dicembre 2017 CercaCerca  
Bollettino colture erbacee n. 64 del 12 agosto 2011
bollettino colture erbacee 1

PIRALIDE
: è iniziato lo sfarfallamento della terza generazione normalmente la più consistente della stagione; sono già stai raggiunti livelli di cattura tra i più alti dell’annata; risulta elevato il rischio per le colture suscettibili, particolarmente per il mais in secondo raccolto;  

HELICOVERPA ARMIGERA: è ripreso il volo e conseguentemente sono riprese le ovideposizioni; è opportuno pertanto cominciare a breve osservazioni, a partire dalla soia di secondo raccolto, per verificare la presenza di popolazioni di larve giovani in grado in pochi giorni di provocare danni apprezzabili.

Si ricorda che, in ogni caso, i trattamenti insetticidi non vanno effettuati in periodo di fioritura. Controllare con attenzione i tempi di carenza dei fitofarmaci in funzione dell’epoca di raccolta prevista; la convenienza di un eventuale trattamento oltre che dai livelli del fitofago, dall’ibrido, dalle condizioni pedoclimatiche dipende dal momento di raccolta e tende a diminuire tanto più ravvicinata è la raccolta.

MISURE – AGRO-AMBIENTALI PSR/ AGRICOLTURA CONSERVATIVA (sottomisura 214i  azioni 1 e 2):  

ERBAI ESTIVI:
Per chi ha aderito alla sottomisura 214 i, l’avvicendamento colturale prevede la copertura continuativa del terreno durante tutto l’arco dell’anno. Al fine di individuare le migliori soluzioni agronomiche in grado di centrare gli obiettivi delle misure presso le aziende pilota dimostrative di Veneto Agricoltura sono in corso sperimentazioni che confrontano, a parità di condizioni, diverse soluzioni di erbai estivi utili alla copertura del terreno. Le prove sono visitabili fino alla raccolta previa richiesta.

ANALISI DEL TERRENO:
In base a quanto previsto dalla normativa, entro l’anno è necessario procedere ai campionamenti del terreno per effettuare le analisi previste da entrambe le misure agro ambientali del PSR (sottomisura 214i azioni 1 e 2) sia per le aziende che hanno aderito nel 2010 (procedure semplificate) si aper quelle che hanno aderito nel 2011 (procedura iniziale completa). Il periodo più opportuno appare quello subito dopo la raccolta delle colture primaverili-estive.
La metodologia di campionamento e le analisi previste possono consentire di ottenere, oltre a una buona descrizione dello stato di partenza dei terreni destinati all’agricoltura conservativa, per valutare successivamente le modificazioni che le nuove tecniche indurranno, utili informazioni per una razionale gestione agronomica dei terreni.
Veneto Agricoltura è a disposizione per dare assistenza, eventualmente anche operativa; per richieste: tel. 0498293847; bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org.
Ulteriori informazioni sul sito www.venetoagricoltura.org/....

Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sul cellulare chiama il numero 0498293847 o scrivi a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazioni sul sitodi Veneto Agricoltura alla pagina dedicata al "Bollettino colture erbacee".

____________________________________________________________