Mercoledì, 18 Ottobre 2017 CercaCerca  
15.03.2011 La rivoluzione del latte: più qualità, più formaggio

Mercoledì 21 marzo a ValleVecchia (di Veneto Agricoltura, Caorle, VE, ore 10,30) nel nuovo “Centro Tori” di Intermizoo, presentazione dei risultati della ricerca che “accresce l’attitudine casearia del latte” attraverso la selezione dei tori riproduttori. La sfilata dei tori.. Presenti Manzato e Pizzolato

Si profila una e vera rivoluzione nel settore lattierocaseario. In sintesi, la qualità e l’attitudine casearia del latte sono una questione genetica (selezione della razza, tori riproduttori). Su questo Intermizoo, “Veneto cheese” (che ha riunito in un distretto le aziende casearie venete), l’Università di Padova e Veneto Agricoltura hanno individuato il modo di dare una nuova vitalità al settore. In questo modo si potrà produrre più latte ad alta attitudine casearia con aumenti di produzione del formaggio anche del 10%. E non solo quantità, ma soprattutto qualità organolettica e sensoriale.

Quindi una vera rivoluzione. Il tutto verrà presentato al mondo del lattiero caseario italiano nel nuovo “Centro Tori” di Intermizoo, Mercoledì 21 marzo 2012 (ore 10.30) a ValleVecchia (di Veneto Agricoltura) a Caorle (Ve), alla presenza presenti dell’Assessore Regionale Franco Manzato e dell’Amministratore Unico di Veneto Agricoltura Paolo Pizzolato.

L’evento sarà condotto da Luigino Disegna (Veneto Agricoltura) con Martino Cassandro (Università di Padova), Emma Tealdo (Veneto Agricoltura) e Stefano De Poli (Arav) che spiegheranno l’attività dei laboratori di analisi, mentre Denis Pretto di Intermizoo parlerà di selezione dei riproduttori e valutazioni genetiche.

Dopo il seminario sfilata dei 7 tori riproduttori (da cui viene acquisito il seme con il quale inizierà questa nuova genia di vacche da latte ad alta attitudine casearia) e possibilità di visionare la nuova stalla di produzione (Centro Tori ValleVecchia).

 

Ufficio Stampa