Venerdì, 20 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino colture erbacee n. 82 del 13 aprile 2012

  nuovo_bollettino

 

 

COLZA: nella settimana dal 9 al 14 aprile 2012 il colza si presenta in fase G2 (con prime 10 silique formate con lunghezza da 2 a 4 cm) per varietà  a media precocità seminate ai primi di settembre alla fase F2 (allungamernto dello scapo fiorale con molti fiori aperti) per le stesse seminate a fine settembre.
Si comincia a notare la presenza del punteruolo dello stelo (Ceuthorynchus assimilis ), ma la presenza è ancora sporadica. Si ricorda che soglia di intervento è di 1 individuo per pianta e che lo stadio di massima sensibilità va da G1 (primi 10 silique con lunghezza inferiore a 2 cm) alla fase G4 (prime 10 silique con semi verdi formati).

 

Si ricorda che non è possibile effettuare trattamenti in fioritura


NOTTUE: la  rete di trappole a feromoni ha registrato nuove catture di nottue (Agrotis ipsilon) nel periodo 5-10 aprile in più punti del territorio regionale. Si consiglia di registrare in questi giorni gli appezzamenti coperti significativamente da vegetazione (colture, cover, infestanti,..) in quanto in questi potranno svilupparsi, successivamente, le larve potenzialmente in grado di arrecare danno al mais ed altre colture suscettibili.
Il calcolo della sommatoria dei gradi calore ha già raggiunto valori tra 70 e 90 (ai 176 gradi calore accumulati, nel 50% della popolazione si forma il 4° stadio, il primo in grado di danneggiare le colture – (si veda RAZIONALE DIFESA DALLE NOTTUE)  

Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sul cellulare chiama il numero 0498293847 o scrivi a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazioni sul sitodi Veneto Agricoltura alla pagina dedicata al "Bollettino colture erbacee".


 

  immagine2012_1