Giovedì, 14 Dicembre 2017 CercaCerca  
29.06.2012 Mogliano Veneto (Tv): la biodiversità viticola veneta in campo

Non solo viticoltura, ma anche agricoltura conservativa, macchine per la distribuzione del liquame, aree di infiltrazione, lotta integrata, riduzione fitofarmaci: l’Azienda Diana di Veneto Agricoltura (Bonisiolo di Mogliano Veneto) apre i battenti venerdì 06 luglio (ore 09.00) con prove, dimostrazioni e sperimentazioni.

Grandi manovre alla “Diana”, l’Azienda pilota e dimostrativa di Veneto Agricoltura, con indirizzo vitivinicolo, cerealicolo e sede di un’interessante sperimentazione per il disinquinamento della laguna attraverso l’utilizzo di formazioni boscate.

Venerdì 06 luglio (ore 09.00) a Bonisiolo di Mogliano Veneto (Tv), sede dell’azienda, ricco programma di prove e presentazione delle innovazioni in atto: dalla distribuzione dei liquami, in linea con la deroga alla “Direttiva Nitrati” con macchine innovative (ore 09.00, Progetto LIFE + AQUA), alle prove colturali (ore 14.35); dalle aree forestali di infiltrazione (AFI), alle fasce di mitigazione (Progetto NI.CO.LA.S); dall’agricoltura conservativa, alla lotta integrata per ridurre l’uso e la dipendenza dai fitofarmaci (Progetto europeo del VII programma quadro PURE). Quest’ultime in applicazione del PSR (Programma di Sviluppo Rurale).

Non solo. Da visitare assolutamente gli appezzamenti, campi comparativi, con messa a dimora dei vitigni veneti autoctoni (biodiversità viticola veneta) i cui cloni sono conservati proprio presso l’Azienda Diana.

Ricordiamo inoltre che il giorno seguente, sabato 07 luglio, nel tardo pomeriggio, al termine dei seminari e dimostrazioni in campo sull’agricoltura di precisione previsti all’Agrishow di Roncade (Tv), gli interessati potranno spostarsi nella vicina Azienda Diana per assistere a diverse sperimentazioni a cura dei tecnici di Veneto Agricoltura.

Il programma della giornata “Diana” è scaricabile al seguente indirizzo web: http://www.venetoagricoltura.org/upload/File/erbacee_bollettino/Depliant_Diana_2012.pdf

 

Ufficio Stampa