Sabato, 21 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino colture erbacee n. 102 del 26 luglio 2012

nuovo_bollettino

 

 

UN'INDAGINE SU AGRICOLTURA, IRRIGAZIONE E PERCEZIONI DI CAMBIAMENTO CLIMATICO

 

 

icarus

 

 

Il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, nell’ambito del progetto ICARUS e in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia ed ARPAV, nel 2011 ha condotto un’indagine online su agricoltura, irrigazione e percezioni di cambiamento climatico nella Regione Veneto. Al link che segue potete trovare la newsletter con i risultati dell’inchiesta:

 

Leggi i risultati dell'indagine ...>>

 

In seguito ai dati raccolti, si è sviluppato un secondo questionario on-line per coinvolgere gli imprenditori agricoli in un’analisi delle possibili strategie all’adattamento climatico del sistema agricolo regionale Veneto, in condizioni per cui il risparmio idrico diventa una crescente necessità.
Dalla prima fase sono emerse cinque possibili direzioni d’intervento che agiscono sia dal lato della domanda che dell'offerta idrica:
A. Utilizzo degli invasi per la laminazione delle piene e l'utilizzo delle cave dismesse per la realizzazione di riserve idriche
B. Riorganizzazione degli ordinamenti colturali con la scelta di colture meno idroesigenti
C. Riorganizzazione irrigua con l'adozione di metodi ad elevata efficienza (pluvirrigazione, microirrigazione)
D. Potenziamento dei servizi informativi esistenti per gli imprenditori agricoli (bollettino AgroMeteo, Irriframe, ecc.)
E. Nuovi servizi informativi ed in particolare previsioni stagionali per supportare le scelte colturali su base annuale

Le strategie di cui sopra non sono necessariamente alternative ed è evidente che tutte potrebbero essere utili. In questa sede interessa sapere il vostro parere, rispetto alle potenzialità che vi attendete dalle diverse strategie.
La preghiamo quindi di rispondere al questionario, collegandosi al seguente link:


www.tiamasg.org/Icarus/sawIT2/

 

I risultati finali le verranno comunicati via e-mail e saranno discussi con le Autorità regionali competenti in un evento che si terrà in autunno.

 

 

 

 

  immagine2012_1