Mercoledì, 22 Novembre 2017 CercaCerca  
02.08.2012 Vino veneto: più esportazioni ma a minor prezzo

Continuano a crescere le esportazioni di vino dal Veneto. I dati Istat indicano che nel 2011 la quantità venduta all’estero è aumentata del 20% rispetto all’anno precedente, salendo a circa 647.000 tonnellate, mentre il valore è aumentato del 14,8%, raggiungendo un fatturato di 1.331 milioni di euro. La crisi del 2009, in cui si era osservato una contrazione del 2,3% del valore esportato rispetto all’anno precedente, appare pertanto definitivamente superata. Tuttavia, considerando che il valore realizzato è cresciuto in misura proporzionalmente minore rispetto all’aumento della quantità venduta, va sottolineato che l’incremento delle esportazioni è avvenuta a scapito del prezzo di vendita, che mediamente è calato del 4,1% scendendo da 2,15 a 2,06 euro al kg.

Per quanto riguarda le destinazioni, più della metà del vino esportato del Veneto viene venduto in soli tre Paesi: Germania (che da sola importa circa un terzo del totale), Regno Unito e Stati Uniti d’America. A completare la classifica dei primi dieci, seguono altri Paesi europei (Repubblica Ceca, Austria, Ungheria, Svizzera, Danimarca e Olanda nell’ordine) e il Canada, che si posiziona al settimo posto. Prendendo in considerazione il valore anziché le quantità esportate, gli USA sostituiscono il Regno Unito al secondo posto, mentre il Canada sale al quarto ed entrano nella Top 10 due Paesi scandinavi (Svezia e Norvegia) al posto di due Paesi ex-comunisti (Rep. Ceca e Ungheria). Tra i mercati in più rapida crescita in termini di valore spiccano la Cina (+80% su base annua) e l’Ungheria (+270%), mentre la Russia cresce in quantità (+28%) ma arretra in valore (-3,8%).

Quale tipologia di vino viene maggiormente venduta all’estero? In prevalenza si tratta di vino fermo in bottiglia (75,5%), ma risultano in crescita le quote di mercato relative sia al vino spumante (16,1%), sia al vino sfuso (8,1%), le cui quantità sono aumentate del 42,6% rispetto all’anno precedente. Approfondendo l’analisi a livello provinciale si scopre che poco più della metà del vino esportato proviene dalla provincia di Verona, che detiene una quota del 51,4% sul totale regionale, mentre Treviso segue a distanza con il 23%. La proporzione non ricalca la potenzialità produttiva, molto simile, delle due province e denota la maggiore internazionalizzazione del comparto vitivinicolo veronese rispetto a quello trevigiano.

Esportazioni di vino dal Veneto (2004-2011)

export vino veneto 2004-11

Nota: i dati 2011 sono provvisori

Fonte: Istat – Direzione Sistema Statistico Regione Veneto