Martedì, 12 Dicembre 2017 CercaCerca  
06.08.2012 Rifiuti Organici? Buttiamoli sui campi

Mercoledì 08 agosto (ore 11.00) Conferenza Stampa in Provincia a Belluno. Il biodigestato liquido e il compost derivanti dai rifiuti organici utilizzabili in campo agricolo: un ottimo fertilizzante. Il progetto pilota di Veneto Agricoltura e Dolomiti Ambiente si preannuncia rivoluzionario.

I rifiuti fermentano, si trasformano. E il digestato liquido e il compost che ne derivano? Buttiamoli sui campi, come ammendanti. Altro che scarto! Hanno azoto, fosforo, potassio ed altri elementi nutritivi, costitutivi dei fertilizzanti agricoli. Mercoledì 8 agosto alle ore 11,00 nella sede dell'Amministrazione provinciale di Belluno (Via San Lucano 7), verrà presentato questo straordinario progetto pilota, appena avviato, condotto insieme da Veneto Agricoltura e Dolomiti Ambiente in collaborazione con il dipartimento Dafnae (Agronomy, food, natural resources, animals, environments) dell'Università di Padova. La sperimentazione utilizza materiali provenienti dall'impianto di biodigestione anaerobica dell’azienda bellunese del Maserot a Santa Giustina Bellunese, che si avvale, per la produzione di gas, di materia esclusivamente organica derivante da Forsu (Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano).

L’idea dei tecnici dell’Azienda di Legnaro (Pd), rivoluzionaria non solo in Italia, sviluppata per risolvere un grave problema sollevato da Dolomiti Ambiente, proseguirà con il coinvolgimento dell'azienda biologica certificata di Veneto AgricolturaVilliago” (Sedico-Bl), che metterà a disposizione 40 ettari di superficie a seminativo e prato secondo uno specifico protocollo tecnico-scientifico. I risultati, costantemente monitorati, dovrebbero dimostrare quanto compost e digestato derivanti da Forsu siano ottimi ammendanti, peraltro utilizzabili anche in biologico.

Ufficio Stampa