Giovedì, 14 Dicembre 2017 CercaCerca  
18.10.2012 Salone del gusto 2012: il Veneto delle eccellenze c'è

Nella “Piazza Veneta”, dal 25 al 29 ottobre, assaggi e degustazioni delle stelle del “Made in Veneto”. Veneto Agricoltura presente con gli antichi vitigni, il “Progetto Scazzone”, e al convegno “Senza api non c’è futuro”.

Il Veneto delle eccellenze agroalimentari sbarca compatto al Salone del Gusto in programma a Torino dal 25 al 29 ottobre. La piazza veneta dei sapori riempita dalla Regione insieme ad Unioncamere, Avepa e Veneto Agricoltura sarà una vivace esposizione delle produzioni caratteristiche e di qualità del territorio.

Ad Enoteca Veneta il compito di presentare i vini regionali che accompagneranno la degustazione dei piatti e delle tipicità proposte dall’Osteria Veneta con il coinvolgimento di alcuni ristoratori del circuito Slow Food Veneto, dei Consorzi di tutela e di produttori del bellunese, polesani, trevigiani, veneziani, vicentini e veronesi. Vini e formaggi, riso, salumi ed olio ma anche baccalà, fasolari, polenta, pane biscotto, dolci e verdure (insalata, aglio e radicchio) e le noci.

Nello stand regionale anche Veneto Agricoltura, presente con le sue principali sperimentazioni e ricerche in questo particolare settore. Ad esempio, degustazione dei vini frutto del progetto di recupero dei vecchi vitigni il 26 ottobre (ore 13.30) con Stefano Soligo presso lo stand di “Slow Food Veneto”, la presentazione del “Progetto Scazzone”, pesce berico di risorgiva (“marson”, il 27 ottobre 2012, ore 15.30. Inoltre, venerdì 26, ore 18.00, presso la Sala Rossa Rio+20, Lorenzo Furlan di Veneto Agricoltura, grande esperto del settore, sarà relatore all’interessante e interpellante convegno “senza api non c’è futuro”.