Sabato, 21 Ottobre 2017 CercaCerca  
09.01.2013 Informazione, Europa, ancora a Veneto Agricoltura per cinque anni

La Commissione europea ha rinnovato la Rete degli sportelli informativi Europe Direct per il periodo 2013-2017. Tra i 500 Centri selezionati (e cofinanziati) nei 27 Stati anche quello di Veneto Agricoltura, "Europe Direct Veneto", un attestato di fiducia eloquente. E’ all´insegna di questo slogan, "una finestra sull’Europa", che Europe Direct Veneto continuerà ad operare anche nei prossimi cinque anni con l´obiettivo di spiegare ai cittadini e alle imprese, comprese quelle agricole e rurali, quali sono le ripercussioni delle politiche europee a livello locale. Tra i compiti di Europe Direct Veneto quello di comunicare l´evolversi dell´iter di avvicinamento al bilancio UE per il periodo 2014-2020, nonché la definizione della futura PAC (politica agricola europea), che rappresenta oggi un nodo difficile da sciogliere. Si dovrà, inoltre, sensibilizzare il pubblico in merito alle elezioni del Parlamento europeo del 2014 e contribuire al dibattito sul futuro dell´Europa, che a partire dal 1° luglio di quest´anno vedrà l´ingresso anche della Croazia. Il bando di selezione per il periodo 2013-2017 ha registrato un record di candidature in tutta Europa, in particolare in Italia (ben 170, il 24% in più rispetto al bando del 2009), a testimonianza dell´importanza che ormai riveste la Rete Europe Direct (coordinata dalla Direzione Generale Stampa e Comunicazione della Commissione europea) in tutte le Regioni europee. Dal responso della selezione risultano essere 48 i Centri che opereranno in Italia, dei quali due nel Veneto (Veneto Agricoltura e Comune di Venezia). Con la selezione dei 48 sportelli italiani della Rete Europe Direct, la Commissione europea ha assicurato una capillare copertura dell´intero territorio nazionale, grazie alla presenza di almeno un centro Europe Direct in ciascuna Regione e nelle Provincie autonome di Trento e Bolzano. Particolare attenzione è dedicata al Meridione dove Regioni come Sicilia e Campania (4 Centri ciascuna), Puglia e Calabria (3 centri) hanno il maggior numero di uffici Europe Direct. La Commissione europea – in una nota – ha fatto sapere che l´alto numero di candidature ha comportato una forte competizione e una serrata selezione. Anche per questo l´ennesima conferma dello sportello di Veneto Agricoltura assume un significato particolarmente importante.

Europe Direct Veneto, collocato presso l´Ufficio Stampa di Veneto Agricoltura, potrà così proseguire la sua pluriennale attività di informazione e animazione sulle politiche europee, in particolare agricole, rurali e ambientali. E’ grazie a questa intensa azione fatta di convegni, incontri nelle scuole, video-conferenze, pubblicazioni tematiche, newsletter, risposte a richieste di informazioni, ecc. sui grandi temi dell´UE che Europe Direct Veneto è divenuto un importante punto di riferimento per quanti, in tutta la Regione, intendono avvicinarsi e capire sempre di più l´Europa e le sue politiche. Inoltre, grazie alle decine di incontri attivati nelle scuole medie e superiori di tutto il Veneto negli ultimi sei anni con il progetto "L´Europa entra nelle scuole", gli esperti dello sportello di Veneto Agricoltura hanno incontrato oltre 10.000 studenti. L´attività nelle scuole sta proseguendo anche in questi mesi con il coinvolgimento, tra gli altri, anche degli istituti agrari.

L´attività di informazione rappresenta comunque il fiore all´occhiello di Europe Direct Veneto. Il suo quindicinale "Veneto Agricoltura Europa" (che proprio quest’anno compie 25 anni) è divenuto uno strumento informativo prezioso per tutto il mondo agricolo e rurale. Come pure l´agile servizio di trasmissione di notizie flash via sms o le pubblicazioni della Collana dedicate a importanti tematiche europee (il Quaderno 14, pubblicato in questi giorni, affronta le questioni della sicurezza alimentare e della qualità dei prodotti agroalimentari).

 

Ufficio Stampa