Mercoledì, 18 Ottobre 2017 CercaCerca  
21.02.2013 Verona. domani tornano le trote

Veneto Agricoltura rilascerà domani a Verona nel fiume Adige 30 kg di trote marmorate. La settimana prossima toccherà al vicentino con 25.000 avannotti nel fiume Astico. Gli obblighiittiogenici.

Riprendono, nell’ambito degli obblighi ittiogenici, le attività di ripopolamento ittico di Veneto Agricoltura. La campagna di semina partirà domani e interesserà il bacino idrografico dell’Adige a nord di Verona con l’immissione di 30 kg di trotelle marmorate. Si continuerà poi lunedì 25 febbraio in provincia di Vicenza dove 25.000 avannotti di trota marmorata verranno inserite nel tratto alto del fiume Astico, nei comuni di Arsiero e Velo D’Astico.

Queste operazioni avvengono nella logica del mantenimento delle popolazioni di questa specie endemica del bacino Padano - Veneto. L’intero stock proviene dal Centro Ittico di Valdastico, di Veneto Agricoltura, dove si tutelano le diverse linee genetiche originarie.

Tutte le operazioni di semina saranno regolarmente condotte in presenza delle guardie provinciali, delle guardie volontarie dei Bacini di Pesca (APPV e Bacino Astico- Leogra) con la supervisione dei tecnici di Veneto Agricoltura.

La trota marmorata è una delle più importanti specie presenti nei bacini idrografici del Veneto. E’ un pesce di notevoli dimensioni e può raggiungere anche i 10 kg di peso corporeo per 1 m di lunghezza. Il capo risulta più sviluppato rispetto a quello di altre trote, con bocca grande e mediana. La livrea, pur esibendo una certa variabilità anche tra esemplari dello stesso bacino, presenta le tipiche vermicolature brune o verdastre che conferiscono una marmoreggiatura omogenea presente anche sull’opercolo e sul capo e che hanno valso alla specie il nome di trota marmorata.

 

Ufficio Stampa