Venerdì, 20 Ottobre 2017 CercaCerca  
12.08.2013 Pericolo grandine, serve formazione

Calamità in agricoltura, Veneto Agricoltura prepara alla valutazione dei danni. Prossimo corso il 13 e 14 settembre a Legnaro-Pd.

Tanti sono i rischi che corre la produzione agricola, molti anche da eventi meteo. Agli agricoltori viene così data la possibilità di accedere a dei contributi, fino a un massimo dell’80%, per far fronte al pagamento dei premi di assicurazione del raccolto E’ necessario però valutare questi danni, farne una stima oggettiva. Proprio per questo Veneto Agricoltura propone dei corsi di formazione per la professione di perito grandine, il prossimo dei quali è previsto nelle giornate di venerdì 13 e sabato 14 settembre dalle ore 9,00 alle 18,00 presso la Corte Benedettina a Legnaro (Pd).

L’iniziativa, aperta prioritariamente a laureati in Scienze Agrarie, Forestali, periti agrari, geometri e tecnici, intende preparare, come detto, alla professione di estimatore delle calamità naturali in agricoltura e grandine.

In occasione del prossimo appuntamento saranno approfondite le tecniche di liquidazione nel campo della frutta, degli impianti viticoli, dei cereali e dei prodotti speciali. Inoltre, è prevista un’uscita sul campo per la determinazione dei danni da grandine nei vigneti e nei frutteti, comprendente l’analisi della valutazione guidata, la compilazione del bollettino di campagna e la stesura del prospetto di liquidazione. La partecipazione alle due giornate di corso, comprensiva del materiale didattico, è di euro 200. Ai partecipanti sarà consegnato un attestato di partecipazione. Informazioni presso Veneto Agricoltura (049.8293920; e-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org).

Ufficio Stampa