Venerdì, 15 Dicembre 2017 CercaCerca  
22.10.2013 Rinnovabili, biometano: opportunità mancata o elemento strategico?

Mercoledì 23 Ottobre 2013, ore 14.00, a Veneto Agricoltura (Corte Benedettina, Via Roma 34, Legnaro, PD) seminario su prospettive e problematiche su un biocarburante cui molti riconoscono le potenzialità. Il progetto UE, BIOMASTER.

Il Veneto possiede nel campo del biogas un parco impianti, agricoli e industriali, tra i più importanti su scala nazionale. Il progetto europeo BIOMASTER, in collaborazione con Veneto Agricoltura, si ripropone di fare il punto sullo stato dell’arte a livello tecnico e la definizione degli standard. Domani 23 Ottobre 2013, ore 14.00, a Veneto Agricoltura (Corte Benedettina, Via Roma 34, Legnaro, PD) si terrà un significativo seminario proprio su prospettive e problematiche su questo biocarburante al quale parteciperanno Giustino Mezzalira (Veneto Agricoltura), Stefano Proietti (ISIS, Roma), Claudio Fabbri (CRPA SpA), Marco Tassan (Centro Ricerche FIAT: “Le opportunità del biometano per l’autotrazione e gli usi agricoli”), Silvia Silvestri (Fondazione Edmund Mach), Massimiliano Rossi (Regione Veneto), Lorenzo Maggioni (CIB, Consorzio Italiano Biogas).

BIOMASTER, il cui slogan è "dal rifiuto alla ruota", opera per la costituzione di reti tra soggetti locali, con l’intenzione di approfondire temi come le possibili fonti di produzione di biometano, il potenziale di produzione totale e di utilizzo, le modalità di distribuzione disponibili, i vincoli legislativi, organizzativi e finanziari. Un’ambizione chiave di BIOMASTER è approfondire la tematica dell’iniezione del biometano in rete. BIOMASTER co-finanziato dal Programma-Intelligent Energy Europe ed è composto da 17 partner, provenienti da Austria, Italia, Polonia, Svezia e Regno Unito. L’obiettivo è quello di sfruttare il potenziale della produzione di biometano ed il suo utilizzo per il trasporto al fine di superare l’attuale fase di stallo. Per questo serve una iniziativa comune, che punti alla rimozione degli ostacoli non-tecnologici, promuovendo azioni per una migliore ricezione del biometano da parte del mercato e stimolando gli investimenti. BIOMASTER si ripropone altresì di colmare alcune lacune conoscitive ed operative sulla filiera del biometano.

Ufficio Stampa