Martedì, 24 Ottobre 2017 CercaCerca  
07.11.2013 Pesticidi, agricoltori e apicoltori a Legnaro (PD)

Domani, ore 9,00, a Veneto Agricoltura (Corte Benedettina) il punto scientifico e normativo sui neonicotinoidi. Italia all’avanguardia.

Oltre 250 persone, da tutta Italia, tra agricoltori, tecnici agricoli e apicoltori si sono iscritte all’attesissimo convegno, promosso da Veneto Agricoltura e in programma domani 8 novembre (ore 9,00) presso la Corte Benedettina di Legnaro (Pd), dedicato all’uso in agricoltura dei neonicotinoidi, insetticidi dal futuro sempre più incerto vista la loro riconosciuta tossicità nei confronti degli insetti impollinatori, comprese dunque le api. La giornata di studio è stata organizzata per informare sui risultati scientifici dei lavori del 7° Simposio Internazionale sui pesticidi sistemici in agricoltura, che ha visto a raccolta questa settimana sempre a Legnaro una trentina di ricercatori di diversi Paesi appartenenti ad una Task Force costituita proprio per studiare gli effetti sull’ambiente dovuto all’uso degli insetticidi sistemici, in particolare dei neonicotinoidi e le soluzioni per evitare o ridurre il loro impatto. Per gli addetti ai lavori un’importante occasione per cogliere utili aggiornamenti scientifici e normativi su un argomento che sta a cuore sia al mondo agricolo che a quello ambientalista. Si ricorda infatti che i neonicotinoidi, introdotti negli anni ’90 e subito ben accolti dagli agricoltori di tutto il mondo per la loro efficacia nella lotta agli insetti fitofagi dannosi alle colture arboree ed erbacee, negli ultimi cinque anni sono entrati nell’occhio del ciclone, in particolare in Italia. Questi potenti fitofarmaci sono stati, infatti, messi al bando nel nostro Paese dal 2008 come concianti su mais (ovvero sostanze chimiche usate sul seme per proteggerlo), sulla base dei decreti di sospensiva al loro utilizzo avviati dall’allora Ministro all’Agricoltura Luca Zaia. Oggi l’Unione Europea guarda con interesse crescente la posizione italiana in quanto l’opinione pubblica e le associazioni ambientaliste puntano sempre più decisamente il dito contro questi insetticidi ritenuti dannosi per l’ambiente, gli ecosistemi, la biodiversità e per il patrimonio apistico. L’argomento è dunque scottante e importante, perciò gli agricoltori e gli apicoltori si annunciano numerosi domani a Legnaro.