Domenica, 26 Marzo 2017 CercaCerca  
04.12.2013 Horizon 2020: le risorse a disposizione

Parte il più importante programma europeo su ricerca e innovazione. Focus su eccellenza scientifica, leadership industriale e sfide sociali.

Via libera dagli Stati Membri al programma Horizon 2020, il più importante programma europeo di ricerca e innovazione, con un budget di circa 77 miliardi di euro in sette anni. Horizon 2020 sostituirà il Settimo programma quadro 2007-2013 e prenderà il via da gennaio 2014.

I tre obiettivi strategici

Tre gli obiettivi strategici: “Excellent science” (24,4 miliardi di euro), mira a garantire la leadership europea nel settore scientifico a livello mondiale; “Industrial Leadership” (17 miliardi), volto a sostenere la ricerca e l’innovazione dell’industria europea, concentrando l’attenzione su tecnologie industriali e investimenti a favore delle piccole imprese; “Societal challenges” (29,7 miliardi), destinato ad affrontare le grandi sfide globali nei settori della sanità, sicurezza alimentare, agricoltura, efficienza energetica, società innovative e inclusive, trasporti intelligenti, ricerca sui cambiamenti climatici, demografici e sociali. 2,7 miliardi andranno inoltre all’Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia; 1,6 miliardi all’Euratom e 3,2 miliardi ad altre istituzioni UE che si occupano di ricerca. Si nota quindi un aumento del 47% del budget a disposizione di Horizon 2020 rispetto al programma precedente (che ammontava a 53 miliardi di euro circa): questo fa di Horizon 2020 il più grande programma di ricerca del mondo. Horizon 2020 mira a eliminare la frammentazione nei settori della ricerca scientifica e dell’innovazione con un nuovo sistema integrato di fondi. “Ogni centesimo di bilancio di Horizon 2020 sarà speso per costruire un’Europa più forte e innovativa”, ha sottolineato il Commissario UE alla Ricerca Maire Geoghegan-Quinn, spiegando che i primi bandi saranno lanciati l’11 dicembre e rappresenteranno una grande opportunità per scienziati e imprese in tutta l’Unione.

La distribuzione del bilancio in percentuale:

Excellent Science: 31.73 %

1. Consiglio Europeo della Ricerca 17 %

2. Tecnologie Future Emergenti 3.5 %

3. Azioni Marie Curie 8 %

4. Infrastrutture di ricerca 3.23 %

Industrial Leadership: 22.09 %

1. Leadership nelle tecnologie abilitanti e industriali 17.6 %

2. Accesso al capitale di rischio 3.69 %

3. PMI innovative 0.8 %

Societal Challenges: 38.53 %

1. Salute, cambiamento demografico e benessere 9.7 %

2. Qualità del cibo e ricerca marina 5%

3. Energia 7.7 %

4. Trasporti 8.23 %

5. Azione per il clima, risorse e materie prime 4 %

6. Società inclusive 1.7 %

7. Società sicure 2.2 %

Diffondere l’eccellenza e ampliare la partecipazione 1.06 %

Scienza con e per la società 0.6 %

Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia (EIT) 3.52 %

Centro Comune di Ricerca: azioni dirette non nucleari 2.47 %