Lunedì, 11 Dicembre 2017 CercaCerca  
28.01.2014 Caorle (VE): aree costiere, agricoltura e cambiamenti climatici

Giovedì a ValleVecchia un incontro aperto a organizzazioni e cooperative su soluzioni innovative per la gestione delle acque irrigue. Il progetto europeo WSTORE2. Altri incontri su fruizione sostenibile a fini turistici, pianificazione territoriale, etc.

Anche se non si percepisce c’è e ci sarà sempre più scarsità di acqua e di acqua “buona”. “WSTORE2” è un progetto finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma LIFE+ allo scopo di dimostrare l’efficacia di metodi innovativi di gestione delle acque dolci nelle aree marine costiere.

Giovedì 30 gennaio, dalle 9,30, presso la sede di Veneto Agricoltura a ValleVecchia (Caorle-Ve), si terrà un incontro aperto al fine di stimolare il confronto su una problematica, quella dei cambiamenti climatici, destinata a diventare sempre più attuale nei prossimi anni.

Il progetto WSTORE2 (http://www.wstore2.eu/) interessa direttamente il mondo agricolo in quanto affronta le problematiche legate all’uso ottimale dell’acqua nella prospettiva degli effetti prodotti dai cambiamenti climatici.

L’incontro, organizzato dal GAL Venezia Orientale di Portogruaro, partner del progetto WSTORE2 che vede come lead partner Veneto Agricoltura, ha lo scopo di coinvolgere sui temi del progetto, i rappresentanti delle organizzazioni di categoria del settore primario e le principali cooperative che operano nella Venezia Orientale.

Nel corso dell’appuntamento saranno illustrati i contenuti e le finalità del progetto che tra le altre cose intende testare soluzioni innovative per la gestione delle acque in zone costiere, ma anche mettere a punto modelli agronomici ottimali in risposta alla prevedibile diminuzione della qualità e quantità di acqua dolce disponibile per le colture e le aree naturali.

E’ prevista anche una tavola rotonda su come i territori costieri, come quello del Veneto Orientale, dovrebbero affrontare gli impatti prodotti dai cambiamenti climatici in futuro.

Il meeting fa parte di una serie di incontri previsti con cadenza bimestrale fino alla conclusione del progetto (prevista a ottobre 2015). In agenda temi come la conservazione delle aree di pregio naturalistico, la fruizione sostenibile del territorio per scopi turistici e ricreativi, la pianificazione territoriale da parte delle pubbliche amministrazioni locali e altri.

Gli incontri sono aperti alla cittadinanza e a tutti i soggetti interessati agli argomenti in discussione. Per essere aggiornati sul calendario dei prossimi eventi è possibile consultare il sito di progetto o rivolgersi direttamente alla segreteria del GAL Venezia Orientale (Tel. 0421.394202).