Venerdì, 20 Ottobre 2017 CercaCerca  
03.02.2014 Fieragricola, fronte unico regionale

La Regione Veneto, con Veneto Agricoltura, AVEPA e ARPAV, si presenta alla 111^ edizione della kermesse veronese (6-9 febbraio) con un unico grande stand informativo al servizio degli agricoltori. Ricco anche il calendario degli eventi. La sostenibilità agricola filo conduttore della manifestazione.

Grande attesa e mondo agricolo in fermento per l’avvio della Fieragricola di Verona (6-9 febbraio), la più importante manifestazione di settore italiana giunta alla sua 111^ edizione. I visitatori, con gli agricoltori in testa, sono attesi a migliaia nella città scaligera e ampio, come sempre, si presenta il panorama delle offerte: dalla zootecnica alle macchine e attrezzature agricole, dai servizi in agricoltura alle energie rinnovabili, dalle sementi agli agrofarmaci, ecc. Importante, per la ricchezza di contenuti, anche la parte relativa l’informazione tecnica dedicata all’approfondimento di tematiche di sicuro interesse per tutti gli operatori del settore.

Su questo fronte, la Regione Veneto si presenta a Verona agguerrita, proponendosi infatti con uno stand (Padiglione 2-B6) che riunirà gli Enti regionali che si occupano di agricoltura, servizi e territorio, vale a dire Veneto Agricoltura, Avepa e ARPAV.

Allo scopo, è previsto un servizio informativo di front office con una batteria di esperti a disposizione di agricoltori e visitatori che potranno così ricevere utili informazioni sulla programmazione 2014-2020, sulle nuove procedure dei Pagamenti diretti, sui diversi servizi offerti alle imprese agricole, ecc.

Nel corso della manifestazione, le strutture regionali presenti proporranno inoltre una girandola di workshop per l’approfondimento di diverse tematiche con al centro la sostenibilità, filo conduttore dell’evento veronese.

Veneto Agricoltura ha in agenda vari focus comprendenti la presentazione di alcuni progetti europei in fase di attuazione. Si inizierà giovedì 6 febbraio (ore 10,00) con l’illustrazione del progetto Alterenergy, che dimostra la sostenibilità energetica per un piccolo comune dell’Adriatico. Alle ore 11,30 si proseguirà con la presentazione di due progetti, BIONET e Autoconservazione, dedicati alla conservazione e caratterizzazione della biodiversità in campo agrario. Alle 15,30 sarà presentato il progetto europeo IEE Gr3 per la produzione di energia pulita dall’erba.

Venerdì 7 febbraio (ore 10,00) è previsto invece un focus sull’innovazione e le reti di impresa per la realizzazione di una serie di iniziative di collaborazione tra Regioni europee. Alle ore 14.00 verrà approfondito il tema dell’antidiabrotica. Sabato 8 febbraio si parlerà di difesa integrata obbligatoria e dei servizi offerti dal Bollettino “Colture erbacee(ore 10.00 e ore 15,30), mentre alle ore 11.30 si parlerà delle strategie di Veneto Agricoltura per la gestione delle micotossine. Infine, alle ore 14,00 verrà affrontato il tema della copertura del fondo mutualistico nella produzione del mais.

AVEPA (Organismo pagatore regionale), data la massiccia presenza di agricoltori, intende cogliere da questi utili indicazioni operative finalizzate proprio a migliorare sempre più il servizio offerto al mondo agricolo. Inoltre, i tecnici dell’Agenzia forniranno informazioni sulle novità relative i Pagamenti diretti agli agricoltori e sulle attività che l’Ente sta svolgendo nelle scuole.

L’ARPAV, dalla sua postazione, illustrerà ai visitatori le principali attività svolte a favore dell’agricoltura; sarà posta particolare attenzione ai bollettini previsionali agrometeorologici, tanto che su questo tema venerdì 7 febbraio (ore 15.30) si terrà anche un workshop ad hoc. Nell’occasione, gli interessati potranno iscriversi al servizio di inoltro dei bollettini agrometeorologici e di allerta gelate. L’ARPAV metterà a disposizione anche del materiale divulgativo e informativo riguardante lo stato dell’arte della Carta dei suoli, l’Osservatorio regionale sul Compost e l’Educazione Ambientale.

 

Ufficio Stampa