Lunedì, 23 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n. 208 del 31 marzo 2014

nuovo_bollettino


Difesa integrata dai fitofagi delterreno/trattamenti insetiticidi alla semina del mais – per decidere i trattamenti il monitoraggio a basso costo si può fare l’anno prima

Uno dei principi cardine della difesa integrata, parte integrante della vigente normativa, è che i trattamenti vanno effettuati solo se e ove effettivamente accertata la presenza di popolazioni di parassiti sopra la soglia di danno (con valutazione dei fattori di rischio, monitoraggi,…). Per gli insetti del terreno e gli eventuali trattamenti insetticidi alla semina del 2015 le informazioni si possono assumere a basso costo nel 2014 monitorando i reparti aziendali (preferibilmente quelli che si prevedono destinati a mais) con le trappole Yatlorf. È venuto il momento di installarle (si vedano istruzioni d’uso). È possibile richiederne e avere informazioni sulle modalità e sull’interpretazione dei dati ottenuti. In ogni caso se non vi è presenza di fattori di rischio ( elevato contenuto di sostanza organica, oltre il 5% aumenta la percentuale di superficie con danno; precessione colturale caratterizzata da copertura continua del suolo,  come doppi raccolti: loiessa-mais, orzo-soja, frumento-soja...; medicai; vigneti inerbiti...) si può omettere il monitoraggio ed evitare trattamenti.

Si ricorda che in ogni caso dal 2014 per coprire il rischio di danno c’è il FONDO MUTUALISTICO.


Bollettino Meteo Veneto (ARPAV): aggiornamento giornaliero e previsioni per i prossimi giorni.


Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sul cellulare chiamail numero 0498293847 o scrivi a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazioni sul sito di Veneto Agricoltura alla pagina dedicata al "Bollettino colture erbacee".

 

 

 

 

 

 

 

 

   

111aa