Sabato, 29 Aprile 2017 CercaCerca  
14.05.2014 Tutta la PAC 2014-2020 in mezzora sul web

Domani, giovedì 15 maggio (ore 11,30), Veneto Agricoltura con il suo sportello Europe Direct terrà un seminario via internet sulla riforma della PAC 2014-2020.

Un seminario via internet sulla riforma della Politica Agricola Comune (PAC) 2014-2020, con particolare attenzione alla sostenibilità e all’innovazione che il nuovo corso avrà sulle aziende agricole. E’ questo, in sintesi, il contenuto del webinar (appunto, seminario via web) che Veneto Agricoltura con il suo sportello di informazioni Europe Direct terrà domani, giovedì 15 maggio, a partire dalle ore 11,30.

Ambizioso l’obiettivo dell’iniziativa: riuscire a spiegare in poco più di mezzora i passaggi più importanti della nuova politica agricola europea e le opportunità che la stessa PAC metterà a disposizione delle imprese agricole e il territorio da qui al 2020. Praticissime le modalità con le quali Veneto Agricoltura realizzerà il webinar. Gli interessati potranno infatti seguire i lavori comodamente da casa o dall’ufficio collegandosi in internet attraverso uno smartphone, tablet o PC. Dovranno semplicemente iscriversi (gratuitamente) all’indirizzo http://network.app4inno.eu/it/webinar-link e attendere l’avvio dei lavori.

Nel corso del webinar la nuova politica agricola europea sarà analizzata e inquadrata sotto il profilo finanziario e dei contenuti. A chi saranno destinati i 52 miliardi di euro assegnati all’Italia (3,5 al Veneto) nei prossimi sette anni? Come sarà strutturato il nuovo meccanismo dei pagamenti diretti agli agricoltori? Quali sono le misure rivolte all’ambiente? Queste e tante altre domande troveranno risposta nel corso del seminario tenuto dagli esperti dell’Azienda regionale che, grazie alla tecnologia informatica, puntano a raggiungere una larga fascia di utenti. La nuova politica agricola europea verrà infatti spiegata in pillole e in maniera semplice ma puntuale. Un’occasione imperdibile per comprendere le linee fondamentali di una politica europea da poco riformata, strumento politico e finanziario complesso con il quale non solo il mondo agricolo ma l’intera collettività dovrà fare i conti nei prossimi sette anni. Al termine della relazione, facilitata dall’ausilio di alcune slide, è previsto uno spazio per un confronto in diretta.

 

Ufficio Stampa