Mercoledì, 18 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n. 223 del 20 maggio 2014

nuovo_bollettino

 

INFESTANTI

Per le semine di mais o soia eseguite entro il 22 aprile le emergenze dopo le ultime piogge si possono considerare in via di esaurimento, per cui gli interventi di post emergenza devono essere eseguiti.

Per le semine di mais o soia eseguite entro il 5 di maggio si nota una emergenza molto concentrata di Sorghum halepense e Amaranthus spp., mentre specie come Abutilon theophrasti, Polygonum persicaria, Solanum nigrum, Chenopodium album presentano percentuali di emergenza ancora inferiori dal 70% per cui si consiglia, nel caso non si abbia fatto ricorso al pre-emergenza, di attendere ancora qualche giorno.

Nei campi (sia su terreno lavorato che su sodo) dove il mais ha 4-6 foglie è il momento di intervenire contro 1) Convolvulus arvensis, Equisetum spp. e Calystegia sepium con ormonici (MCPA, 2, 4D +MCPA, dicamba …) nelle ore più fresche della giornata e mettendo in essere tutte le misure di riduzione della deriva per evitare danni alle colture sensibili vicine quali vite e bietola e la contaminazione dei corsi d’acqua e 2) Sorghum halepense da rizoma con le sulfoniluree graminicide singole o in miscela. L’utilizzo di ugelli antideriva, la corretta taratura della irroratrice e un corretto dosaggio sono le attenzioni indispensabili per un diserbo consapevole. 

 

 

 

 

Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sul cellulare, chiama il numero 0498293847 o scrivi a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazioni sul sito di Veneto Agricoltura, alla pagina dedicata al Bollettino colture erbacee.

 

111aa