Giovedì, 19 Ottobre 2017 CercaCerca  
30.05.2014 Cansiglio (BL-TV), il mondo bosco-legno in tre giorni...

Selvicoltura ed edilizia sostenibile. Certificazioni di filiera e PEFC. Laboratori pratici. PSR 2014-2020, sia Veneto che Friuli VG. Le mappe della Serenissima. Tutti gli appuntamenti di BOSTER Nord-Est (6-8 giugno).

Selvicoltura, futura programmazione della filiera bosco-legno ma anche energie rinnovabili ed edilizia sostenibile. Esperienze ed innovazione. Ricco e variegato il calendario degli eventi, molti organizzati da Regione e Veneto Agricoltura, in programma a BOSTER Nord-Est (http://www.fieraboster.it/) l’evento fieristico ospitato dal 6 all’8 giugno dalla foresta regionale demaniale del Cansiglio (BL-TV), gestita da Veneto Agricoltura.

Giornata piena per un grande inizio venerdì 6 giugno (programma): durante tutta la giornata a cadenza oraria verrà approfondito il tema della selvicoltura in cinque workshop dedicati alla competitività delle imprese forestali, alle biomasse a fini energetici e alla selvicoltura nelle aree protette e Natura 2000. Per gli addetti del settore bosco-legno gli esperti di Veneto Agricoltura hanno organizzato due laboratori pratici sulla manutenzione degli attrezzi forestali, appuntamento che sarà ripetuto anche sabato. Infine si parlerà di Certificazione ambientale di prodotto ed edilizia sostenibile utilizzando il legno.

Si prosegue sabato con appuntamenti altrettanto imperdibili (programma): viabilità forestale tra pianificazione, manutenzione e gestione, certificazione delle filiere locali e schemi di pagamento per servizi ambientali. Non mancherà uno sguardo al futuro del settore boschivo con un seminario dedicato al nuovo PSR 2014-2020; Regione Veneto e Friuli Venezia Giulia illustreranno le future misure della filiera forestale e legno-energia. Si farà poi il punto sui primi dieci anni di PEFC in Veneto.

BOSTER Nord-Est chiude in bellezza domenica 8 giugno presentando al vasto pubblico la mostra storica dedicata alle mappe originali dei boschi della Serenissima. Si tratta di venti documenti e otto tavole di cartografia storica risalente al periodo tra i secoli XVI e XVIII che illustrano l’antico Bosco da Reme dell’Alpago.

 

Ufficio Stampa